UNDICI MEZZI DELL’ESERCITO TRASPORTANO 60 SALME FUORI DA BERGAMO

Undici mezzi dell’Esercito trasportano 60 salme fuori da Bergamo

L'immagine può contenere: persone sedute, notte, cielo e spazio all'aperto

Un’immagine che vale più di mille parole. Undici mezzi dell’Esercito trasportano 60 salme fuori da Bergamo. Non c’è più spazio per i morti, gli ospedali e i cimiteri sono al collasso. Persone che non hanno potuto salutare per l’ultima volta i loro cari e che ora vengono trasferite lontano dalla propria città. Quando vi viene in mente di uscire, senza pensare ai rischi a cui esponete voi stessi e gli altri, pensate a questa immagine. STATE A CASA: solo così possiamo fermare il #coronavirus.

Basta Coronavirus, la guida per non fare entrare il virus in casa

Un vademecum veloce e semplice per tenere il Coronavirus fuori dalle nostre case.

di , pubblicato il  alle ore 10:00
Un vademecum veloce e semplice per tenere il Coronavirus fuori dalle nostre case.

Si fa un gran parlare di come evitare il contagio da Coronavirus, il Covid 19 che sta mietendo vittime in tutto il mondo, la guida per lasciarlo fuori dalle proprie case ce la offre ora Greenpeace, andiamo a scoprire insieme il vademecum per evitare di far entrare il contagio nelle nostre abitazioni.

Guida contro il Coronavirus

Su Greenpeace possiamo leggere tra i primi suggerimenti proposti per evitare che il virus entri nelle nostre case di dividere l’abitazione in zone cosiddette cuscinetto e aree di vita. In sostanza il suggerimento è di evitare di frequentare il logo dell’ingresso. Qui bisogna lasciare tutte le cose che sono state a contatto con l’esterno, quindi riporle in una cesta, ci riferiamo quindi a mascherina e guanti, ad esempio. Ma anche i vestiti che abbiamo usato fuori e che non devono quindi entrare nelle aree di vita. Naturalmente, è sconsigliatissimo camminare a piedi nudi nelle zone cuscinetto.

Gli accessori e i vestiti che abbiamo poi lasciato nella zona cuscinetto devono essere disinfettanti, quindi borsa e altro, basta un po’ di alcool, oppure un disinfettante o un panno con acqua e sapone. Anche il pavimento deve essere igienizzato, soprattutto se si esce spesso. Tra i grandi suggerimenti naturalmente non poteva mancare quello relativo alla pulizia delle mani che deve essere fatta spesso e bene. Detergere le mani con acqua e sapone anche in casa, e farlo per 30 o 40 secondi.

Altro argomento di forte attualità è quello relativo alle scarpe, complice anche un audio Whatsapp diventato virale che ha generato il panico. Possiamo dire in questo caso che lasciare le scarpe fuori dalla nostra casa è sempre cosa buona, non solo in presenza di Coronavirus. Disinfettare le suole con alcuni dei prodotti elencati sopra può essere eccessivo, qualora appunto si sia scelto di lasciarle fuori dalla propria porta, ma la prudenza non è mai troppa, vi suggeriamo naturalmente di farlo indossando guanti, così da evitare spiacevoli incontri durante la pulizia.

Potrebbe interessarti anche Emergenza Coronavirus: ecco come fare la spesa in modo intelligente evitando inutili code

Domande e risposte sul coronavirus: dall’uso dei mezzi pubblici alla trasmissione

Alcune risposte a domande frequenti sul coronavirus: chi guarisce può trasmettere il virus?
Il coronavirus e la sua diffusione stanno generando molti dubbi nella popolazione. Ogni giorno si susseguono notizie poco gratificanti sul coronavirus, il numero di contagiati che salgono, chiusura delle scuole e blocco degli eventi. E così gli italiani si trovano immersi in un limbo fatto

articolo completo qui

https://www.investireoggi.it/news/domande-e-risposte-sul-coronavirus-dalluso-dei-mezzi-pubblici-alla-trasmissione/?utm_source=pushengage&utm_medium=push_notification&utm_campaign=pushengage&fbclid=IwAR0A3L9sN69woMNQ-xFTkuRRKv48wHod3QZ4uUtHN-XBFI7T11pE8TemH9g

ORGOGLIO ITALIANO

download (3)

FATELO TUTTI!!
Copia ed incolla …

Buongiorno Italia. Oggi mi sono alzato, ho preso il mio caffè e ho ascoltato le solite notizie ma con una sorpresa in più…gli americani fino a metà aprile cancellano i voli per Milano !! I francesi ci deridono. l’Europa… lasciamo stare, tanto serve solo a dare ascolto ai burocrati.
Bene! Io chiedo umilmente al Presidente della Repubblica di intervenire. Come? Semplicemente con un discorso alla Nazione, magari a reti unificate come fa per inizio anno. Che ci supporti e faccia sentire la sua voce. Chiedo agli italiani di rimboccarsi le maniche : comprate italiano; fate vedere a questi chi siamo.
Cominciate a disdire i vostri viaggi all’estero e riempite i nostri alberghi; vestiamoci con le nostre eccellenze; mangiamo il pecorino sardo, il parmigiano reggiano e le arance siciliane; comprate il nostro pesce azzurro e bevete il nostro vino; aiutiamoci e non facciamo post disfattisti. Ci incazzeremo dopo aver dimostrato che siamo ancora capaci di rialzarci da soli.
Gli italiani sono una forza. Le nonne ci insegnino come fare a risparmiare, come facevano ai tempi loro. Sforziamoci ad amare questa grande nazione!
Ragazzi siamo in una guerra mediatica. Non diamo loro soddisfazione !!!
W L’ITALIA !!!

Riparte la raccolta fondi Auchan per Telethon

download

Fino al 31 dicembre tutti i collaboratori dei 50 supermercati si schierano al fianco della ricerca scientifica sulle malattie genetiche. Continua a leggere.

NEWS DALLA RACCOLTAPer l’undicesimo anno, la grande squadra Auchan, con tutti i collaboratori dei 50 ipermercati, scende in campo a sostegno della ricerca scientifica sulle malattie genetiche per la nuova edizione della raccolta fondi Auchan per Telethon.

Fino al 31 dicembre, offrire il proprio contributo è semplice e veloce con una delle tre modalità messe a disposizione:

  • si può acquistare alla cassa la Telethon card di 5 euro, ricevendo in omaggio di una tazzina in porcellana bianca con decoro esclusivo Auchan, realizzato da un’iniziativa di un graphic designer che lavora nelle squadre di Auchan;
  • oppure si può scegliere di donare, sempre alla cassa1 euro con l’omaggio di un simpatico e dolcissimo euro di cioccolato realizzato in collaborazione con Telethon;
  • infine, si può optare per l’arrotondamento del totale della spesa.

E non solo. Oltre alle donazioni alla cassa è sempre possibile donare a Telethon acquistando i prodotti solidali Auchan per Telethon: la collana di “Le ricette di Rosanna” e l’ombrello in diversi modelli (uomo, donna bambino).

«Gli ipermercati Auchan sono da sempre in prima linea a sostegno di Telethon – dichiara Christian Iperti, Direttore Generale Auchan Italia – grazie alla generosità dei nostri clienti, in 10 anni abbiamo raccolto oltre 9 milioni di euro e quest’anno abbiamo già realizzato circa 207 mila euro nei due mesi di raccolta fondi dal 15 aprile al 16 giugno. Siamo contenti di questo primo risultato e con lo stesso entusiasmo siamo pronti ad affrontare la nuova sfida, grazie anche alle nuove modalità di raccolta in esclusiva per Auchan e a tutte le iniziative che realizzeranno gli ipermercati a livello locale».

AUCHAN, SIMPLY E LILLAPOIS, #PRESENTI PER FONDAZIONE TELETHON

Auchan, Simply e Lillapois, #presenti per Fondazione Telethon

Auchan, Simply e Lillapois, #presenti per Fondazione Telethon

Fino all’8 gennaio negli ipermercati Auchan, nei supermercati Simply, IperSimply e PuntoSimply e nei drugstore Lillapois sarà possibile offrire rispondere #presente all’appello in favore delle malattie genetiche rare.

 Risultati immagini per telethon 2016 simply
NEWS DALLA RACCOLTAGli ipermercati, i supermercati e i drugstore rispondono presente! Tre grandi partner della Fondazione Telethon, Auchan, Simply e Lillapois, danno il via, il 29 ottobre, alle attività di raccolta fondi in sostegno della ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare.
Fino all’8 gennaio negli ipermercati Auchan, nei supermercati Simply, IperSimply e PuntoSimply e nei drugstore Lillapois sarà possibile offrire il proprio contributo con una donazione di 1 euro alle casse, ricevendo in regalo un utilissimo blocchetto per la lista della spesa e 10 punti LaTua!Card oppure acquistare a 2,50 euro la shopper K-Way dedicata a Telethon.
Nei supermercati Simply e negli ipermercati Auchan, con una donazione di 5 euro i clienti riceveranno in omaggio 50 punti LaTua!Card. Inoltre sarà possibile donare anche acquistando altri prodotti solidali, come la preziosa sfera di Natale con cristalli Swarosky, gli ombrelli dedicati a Fondazione Telethon e l’intramontabile classico “Il Piccolo Principe” edito da Auchan per Fondazione Telethon.
Ma il sostegno di Auchan SImply e Lillapois, non si ferma qui. Sul territorio, saranno tanti gli eventi organizzati a favore della raccolta fondi e, nelle giornate del 17 e 18 dicembre, Gallerie Commerciali Auchan Italia ospiterà i volontari per sostenere l’iniziativa di piazza con la distribuzione dei cuori di cioccolato.