Elezioni comunali Sesto San Giovanni 2022, risultati: ballottaggio Di Stefano – Foggetta

Referendum 12 giugno 2022

Referendum 12 giugno 2022, la spiegazione dei 5 quesiti: le ragioni del Sì e del No
Il 12 giugno 2022 gli italiani sono chiamati a votare per i referendum abrogativi sulla Giustizia: ecco il testo e la spiegazione dei cinque quesiti e cosa cambia nel concreto se si vota Sì o No.
A cura di Annalisa Cangemi
Il prossimo 12 giugno si vota per le elezioni amministrative e per il referendum sulla giustizia, proposto da Lega e dai Radicali. Tutti gli italiani maggiorenni saranno chiamati a votare per i cinque quesiti referendari, e dovranno scegliere se votare Sì o No. I seggi saranno aperti dalle ore 7 alle ore 23 di domenica 12 giugno 2022, con lo spoglio delle schede elettorali che verrà effettuato alla chiusura dei seggi.

continua su: https://www.fanpage.it/politica/referendum-12-giugno-2022-i-5-quesiti-e-la-spiegazione-cosa-significa-votare-si-o-no/
https://www.fanpage.it/

TUTELA DEI LAVORATORI FRAGILI: NORMATIVA E ULTIME NOVITÀ

Il datore di lavoro deve assicurare la tutela dei lavoratori fragili attraverso la Sorveglianza Sanitaria Eccezionale. Inail avvisa: Sorveglianza Sanitaria Eccezionale prorogata fino al 30 giugno 2022.

Chi sono i “lavoratori fragili”? Chi attesta la condizione di fragilità? Come viene garantita la tutela dei lavoratori fragili? Tutti i dettagli nell’articolo:

Indice:
Chi sono i lavoratori fragili
Chi attesta la condizione di lavoratore fragile
Il Medico Competente può attestare la condizione di fragilità?
Chi deve attivare la Sorveglianza Sanitaria per i lavoratori fragili
Elenco delle patologie
Tutela dei lavoratori fragili
Ultime novità

16 Marzo 2018 – 16 Marzo 2022 Mamma

Immagine

16 Marzo 2018 – 16 Marzo 2022

Mamma

sei stata la prima persona che quando io nacqui mi prese tra le sue braccia per calmare il mio pianto,forse sapevo che io sarei stato l’ultima cosa che avresti visto assieme ai miei fratelli e sorelle e come allora piansi…

Oggi sono 4 anni che sei partita verso il nuovo mondo,non morta,perché nel mio cuore non sei morta sei solo in un altro posto ed oggi è un altro giorno che si somma a quelli in cui non mi sei accanto ma uno in meno al giorno che ci ritroveremo .

Ci ritroveremmo te senza acciacchi come la prima volta che ti vidi ed io senza lo stoma che mi storpia la voce…

Mi manchi tanto anzi ci manchi tanto…

MARZO E’ IL MESE DEDICATO A SAN GIUSEPPE

Questa preghiera venne ritrovata nel 50° anno di nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo. Nel 1505 venne mandata dal Papa all’imperatore Carlo quando questi stava andando in battaglia. Chiunque la legga o la ascolti o la mediti non avrà mai una morte improvvisa e non affogherà, né alcun veleno avrà effetto su di lui; non cadrà nelle mani del nemico né verrà bruciato in qualche incendio o sconfitto in battaglia. Recitatela per nove mattine per qualsiasi cosa desideriate. Non ha mai fallito.

Ecco la preghiera, che per alcuni “non ha mai fallito, a patto che la richiesta riguardi il proprio beneficio spirituale o quello di coloro per cui si prega”:

O San Giuseppe, la cui protezione è così grande, così forte, così sollecita davanti al trono di Dio, ti affido tutti i miei interessi e i miei desideri.
O San Giuseppe, assistimi con la tua potente intercessione, e ottieni per me dal tuo Figlio divino tutte le benedizioni spirituali attraverso Gesù Cristo, nostro Signore, di modo che essendomi affidato al tuo potere celeste possa offrire il mio ringraziamento e il mio omaggio al più amorevole dei padri.
O San Giuseppe, non mi stanco mai di contemplare te e Gesù addormentato tra le tue braccia; non oso avvicinarmi mentre Egli riposa accanto al tuo cuore. Stringilo in nome mio e bacia il Suo capo per me, e chiedigli di restituire il bacio quando sarò sul letto di morte. San Giuseppe, patrono delle anime che stanno per morire, prega per me. Amen.