Ausilio per la riabilitazione-Come utilizare questo opuscolo?

Questo libro dovrebbe essere utilizzato secondo le proprie aspirazioni ed interrogativi. Diversi sono i modi di apprendere se le difficoltà non sono identiche. Chi avrà l’opportunità di approfondire il lato tecnico,troverà alcune indicazioni sui prodotti,sussidi,farmaci e case farmaceutiche,apparecchiature sanitarie ed industrie sanitarie interessate alla riabilitazione pratica dei laringectomizzati,al termine del libro e nel 2° capitolo. Chi vorrà esercitarsi maggiormente sull’apprendimento della voce esofagea,avrà la possibilità di effettuare nel 3° capitolo una serie di esercitazioni vocali che potrà verificare e controllare da sé,utilizzando il registratore.Chi desiderà avere maggiori conoscienze sulla prevenzione,raccoglierà varie nozioni utili,a questo scopo,nel 1° capitolo.

Scorrere ed approfondire i diversi capitoli che descrivono un aspetto specifico sarà sufficientemente facile con i paragrafi scritti in grassetto. Procedendo con questo sistema otterrete rapidamente le spiegazioni utili alle singole questioni. In seguito,chi sarà più curioso e più paziente,potrà leggere tutto l’opuscolo. In ogni caso,non si perda tempo e ci si dia subito da fare!

Poiché questo problema colpisce prevalentemente gli uomini ci rivolgiamo alle mogli,che con pazienza ed equilibrio,sdrammatizzando,offriranno dosate attenzione ai loro cari. A loro il nostro incoraggiamento ed un avvertenza:stiano attente a non esaurire le loro energie fino a scivolare nel pietismo ed in uno stato psicologico di lutto. Le associazioni sono il luogo ideale per ricevere conforti e stimoli. E’ bene non chiudersi in se stessi e non rinnegare le proprie emozioni di ribellione,a questi tristi momenti di impotenza.

E’ a disagio il chirurgo che deve spiegare al suo paziente cos’è una laringectomia:la perdita definitiva della voce. La respirazione assicurata da un’apertura alla base del collo e l’adattamento temporaneo di una cannula sono le particolarità dovute a tale intervento. Generalmente le informazioni non vanno oltre,invero l’operazione rappresenta rappresenta la preoccupazione più immediata. Insostituibili sono i paramedici che non evidenziano né disinteresse né astensionismo,nel loro operato;quando prezioso diventa l’incoraggiare il paziente mai abbastanza preparato ad affrontare l’intervento. Ed il risveglio dall’intervento pone l’impatto drammatico con una sonda dal naso allo stomaco,la ferita nel collo (dove immagginare l’inevitabile) e sopratutto l’impossibilità di produrre qualsiasi suono,quando il bisogno di comunicare è un “dovere” per sopravvivere.Comunque è il sondino che preoccupa per ora! Ma la sonda è solo temporanea,la perdita delle corde vocali è definitiva.

Quest’opuscolo si propone di chiarire alcune preoccupazioni e di procurare maggiore serenità a chi supererà questa prova e vivrà a lungo con il suo modo di essere.

Si vuole sperare che i consigli ed esperienze di vita contenute in questo libro possono essere utili a riacquistare fiducia in se stessi e a superare i momenti più difficili,quando il dubbio si dilata e si perde la speranza. Occorre incanalare il vitale bisogno di comunicare ed integrarsi nel proprio habitat attraverso la rieducazione alla voce esofagea.

torna all’indice

Ausilio per la riabilitazione-Come utilizare questo opuscolo?ultima modifica: 2012-01-14T09:59:00+01:00da weefvvgbggf
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.