Modello 730, la dichiarazione “fai da te”

La dichiarazione su misura per dipendenti e pensionati. Per dichiarare eventuali altri redditi (immobili, collaborazioni ecc.) ma soprattutto per detrarre le spese. Solo quattro pagine e senza bisogno di fare i calcoli

modello 730 2011

guida fiscale 110

L’alfabeto delle tasse

A come aliquota, I come imposta e C come confusione. Una guida per capire il linguaggio del fisco

Dichiarazioni dei redditi: pronti, via. Si parte come sempre con il modello 730, la dichiarazione facile, quella che si può compilare in famiglia. Non bisogna fare i calcoli delle imposte, basta indicare i redditi, le spese detraibili o deducibili e poco altro (la parte che dev’essere compilata dal contribuente è di sole quattro pagine): il resto lo fa il datore di lavoro o il Caf, il centro di assistenza fiscale.

Ecco le scadenze:

• 2 maggio se viene presentato al sostituto d’imposta (datore di lavoro, ente pensionistico),
• 31 maggio se viene presentato al Caf o al professionista abilitato (commercialista ecc.)

Il 730 è una dichiarazione per molti ma non per tutti: i vantaggi sono riservati ai lavoratori dipendenti e ai parasubordinati (lavoratori a progetto, Cococo), ai pensionati, ai soci di cooperative e ad altre ristrette categorie.

Dipendenti, parasubordinati e pensionati dovrebbero aver già ricevuto dal proprio datore o ente previdenziale il Cud 2011, ovvero la certificazione dei redditi corrisposti nel 2010 (il termine di consegna era il 28 febbraio). Se non ci sono altri redditi da dichiarare né spese da detrarre (nel primo caso è un obbligo, nel secondo una facoltà) il contribuente non è tenuto a fare altro, cioè non è obbligato a presentare il 730 o altra dichiarazione. Non è considerato un reddito da dichiarare la prima casa di proprietà.

Per chi lo deve o lo può fare, il 730 può rappresentare una scelta di convenienza perché, se c’è un credito col fisco, non è necessario aspettare i tempi biblici dei rimborsi: i soldi arriveranno nella busta paga a partire da luglio, per i lavoratori dipendenti, o con la pensione, a partire da agosto o settembre. Vediamo più in dettaglio chi può usarlo e come e quali sono le principali novità di quest’anno(A.D.M.)

Modello 730, la dichiarazione “fai da te”ultima modifica: 2011-04-20T08:10:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.