Cari amici lettori del mio blog

Ieri sera mi ha telefonato una mia amica elvetica che non sentivo da una vita e pur sapendo della mia operazione alle corde vocali è rimasta colpita dalla mia nuova voce che ha chiamato “gracchiante” dando colpa alle linee telefoniche.

Pur essendo passato quasi due anni ancora non se ne era accorta visto che i nostri rapporti di amicizia si svolgono tramite mail o Messenger e non conosceva la mia condizione di laringectomia totale e non conosceva la malattia e io l’ho esortata a informarsi chissà se lo farà.

La cosa non mi meraviglia visto che anche negli ospedali siamo pochi conosciuti arrivando al paradosso di infermieri che mettono mascherine per ossigeno al naso-bocca e non allo stoma sul collo, questo dovuto al farsi che ci chiudiamo nelle nostre 4 muri di casa o di una sede dell’associazione, per questo dovremmo fare come Merate che tramite la signora Emma e i suoi si muovono anche a livello di vita del comune di appartenenza.

Dovremmo essere presenti a livello di circoscrizioni, comuni e con le macrosezioni anche a livello provinciale e regionale per prevenzione e cercare di fare uscire dal guscio chi è stato operato basta poco un banchetto pochi volantini.

Saluti Giovanni

P.S. Sarei contento se vorreste mettere vostri commenti

Cari amici lettori del mio blogultima modifica: 2010-01-22T07:54:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Cari amici lettori del mio blog

  1. Si, hai perfettamente ragione su molti punti ma, c’è anche chi, seguendo quanto da te suggerito (banchetti, partecipazione alla vita dei comuni, territorio e giù di lì)si è beccato dei bei “fatti i c…i tuoi” oppure “c’è chi è messo molto peggio di te” o ancora “non rompete più di tanto, probabilmente ve lo siete cercato questo vostro stato con il vostro stile di vita” e roba di ‘sto genere.
    Io personalmente, sono a disposizione di chi vuol e/o ha bisogno ed accetta aiuto ma non mi “cruccio” più di tanto con chi non sente o non vuol sentire sostenendo di “star bene” così, nel loro silenzio, solitudine ed isolamento con, il più delle volte, la “complicità” dei loro congiunti/famigliari che si sentono sollevati dallo scampato pericolo(di morte – causa tumore laringeo – ormai sconfitto)anche perchè ormai il loro congiunto (padre, madre, nonno/a che siano) sta bene, mangia, dorme, si fa capire (da loro) benissimo quindi è tutto ok, poi che stia “morendo dentro” lentamente nel proprio silenzio, questo, loro (i famigliari) non lo vedono, non lo capiscono ma, molto più probabilmente gli va bene così.
    Un saluto –

  2. Sì lo come sempre ho ragione io e quelle poche volte che non ho ragione e perché hanno torto gli altri, a parte gli scherzi è vero in certi casi non importa neanche se parlano ma pensano che una stia bene perché mangia non tenendo in conto che il mangiare può essere come il bere per l’alcolizzato.
    La verità è perché la maggior parte della gente pensa e qualcuno dice tanto non è capitato a lui o a qualche suo caro, quando qualcuno tornando a lavorare dopo quasi un anno mi ha fatto una battuta almeno per lui lo era come erano andate le ferie… io gli rispondevo che gli auguravo non di stare in ferie come sono stato in ferie io ma di passare i 10 minuti che ho passato io quando il primario di Desio mi ha informato della mia situazione clinica.
    Il cercare noi questa situazione vale fino a un certo punto non vorrei che si facesse il paragone dell’Aids dove sono finiti contagiati anche chi ha subito una trasfusione di sangue per malattia, dopo incidente e non solo tramite droga o rapporti non protetti.
    Vedi il caso della sezione di Sesto San Giovanni su 25 iscritti solo 8 ci incontriamo due volte alla settimana puntualmente e su questi 8 solo 2 fumavano gli altri non lo so non avendo una confidenza come ho con gli altri 8.
    Una cosa però abbiamo in comune anche a quelli morti dagli anni 70 a oggi abitiamo, abitavamo o lavoravano alla Breda o alla Falk o altre fabbriche dove si lavorava con amianto, eternit e fibre di essi, senza contare che l’amianto e i suoi derivati ebbero largo uso vedi linoleum.
    Ti consiglio di guardare questo video
    Le Verità nascoste dell’AMIANTO
    http://senzatitoloeparole.myblog.it/archive/2009/10/02/le-verita-nascoste-dell-amianto.html
    Saluti Giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.