Elezioni 2013, la sfida per Camera e Senato. Le regionali in Lombardia, Lazio, Molise Il 24 e 25 febbraio le elezioni politiche per il rinnovo del Parlamento: le coalizioni, i candidati, i programmi, come si vota.

Elezioni 2013, la sfida per Camera e Senato. Le regionali in Lombardia, Lazio, Molise

Il 24 e 25 febbraio le elezioni politiche per il rinnovo del Parlamento: le coalizioni, i candidati, i programmi, come si vota. In Lombardia, Lazio e Molise cambiano anche i consigli regionali (ma lo spoglio sarà martedì 26)

COME SI VOTA: ISTRUZIONI E CURIOSITA’ 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Il 24 e 25 febbraio 2013 si vota per il rinnovo delParlamento italiano. Sono elezioni politichemolto attese, dopo cinque anni di cui l’ultimo con un governo “tecnico”, presieduto da Mario Monti, a seguito delle dimissioni di Silvio Berlusconi.

E’ un Parlamento che sarà certamente diverso da quello attuale per almeno due ragioni. La prima: sono tre le coalizioni che si contendono il primato dei seggi. Il centrosinistra, che ha espresso Pierluigi Bersani candidato premier dopo le primarie di coalizione; il centrodestra, con il ritorno di Silvio Berlusconi che, però, non sarà in caso di vittoria il candidato premier a fronte di un accordo con la Lega, tornata alleata del Pdl; il centroraggruppato intorno al nome di Mario Monti, che non è in lista, ma è il premier indicato dalla coalizione che lo sostiene. La seconda è l’ingresso, quasi certo, in Parlamento del movimentoCinquestelle di Beppe Grillo e della listaRivoluzione Civile con a capo l’ex magistrato Antonio Ingroia. Infine, la lista Fare per Fermare il declino che candida il suo fondatore Oscar Giannino.

Lo spoglio è previsto subito dopo la chiusura delle urne di lunedì 25, ma per le regionalidi Lombardia, Lazio, Molise si spoglia martedì 26. In queste tre regioni si vota, oltre che per le politiche, per il rinnovo dei consigli regionali dopo lo scioglimento anticipato delle tre giunte. In Lombardia la sfida più sul filo di lana tra Umberto Ambrosoli, candidato del Patto Civico di centrosinistra e il segretario della Lega Roberto Maroni, candidato di centrodestra. Ed è proprio la Lombardia, insieme alla Sicilia, la regione chiave per la composizione del prossimo Parlamento: è dall’esito elettorale soprattutto di queste due regioni che verrà fuori la maggioranza parlamentare a cui toccherà governare il Paese.

 

Consegna farmaci a domicilio Via in tutta la regione

Milano, 14 novembre 2012 – Dal 15 novembre le 2.214 farmacie private della Lombardiarecapiteranno i farmaci a domicilio, su richiesta dei cittadini. Lo ha annunciato oggi Annarosa Racca, Presidente di Federfarma, insieme a un altro servizio predisposto dai farmacisti lombardi: l’attivita’ di counselling nei confronti del paziente diabetico che si reca in farmacia, conseguente a un corso di formazione che i farmacisti faranno in tema di diabetologia.

La consegna a domicilio sara’ effettuata in via sperimentale per sei mesi. I cittadini che desiderano usufruirne dovranno telefonare allo 02.7010.2880, dalle 8.00 alle 17.30 di ogni giorno feriale. Il call center di Federfarma Lombardia, presa nota delle esigenze del chiamante e della sua domiciliazione, provvedera’ a trasferire la chiamata dal cittadino alla farmacia piu’ vicina aperta aderente al servizio, cosi’ che possano prendere accordi diretti.

La consegna sara’ eseguita dalla farmacia previo ritiro della ricetta, qualora necessaria (e’ garantita la pronta consegna, comunque non oltre 6 ore lavorative). L’eventuale costo del servizio ”di pochi euro”, secondo Racca) sara’ valutato da ogni singola farmacia in funzione del servizio richiesto. “Sperimentiamo questo nuovo servizio al cittadino – ha detto Racca – che sara’ particolarmente utile per malati cronici, anziani ma anche per persone occasionalmente impossibilitate a recarsi in farmacia. Al termine della sperimentazione vedremo come migliorarlo, istituendo, ad esempio un numero verde.

L’iniziativa si inserisce nel quadro del continuo miglioramento dell’assistenza fornita dalla farmacia, che sta evolvendo sempre piu’ in un presidio sanitario sul territorio, al servizio dei cittadini”. Quanto all’attivita’ di counselling sul diabete, il corso che faranno i farmacisti lombardi, consentira’ loro di rispondere meglio alle esigenze delle persone diabetiche che si recano abitualmente in farmacia. L’esigenza di migliorare l’assistenza
deriva anche dal fatto che il diabete fa registrare un costante aumento di malati. Solo in Lombardia si calcolano circa 400 mila malati (sono 4 milioni in Italia), con un aumento di circa il 10% dal 2010 ad oggi.

Il corso, coordinato dal Gruppo di Approfondimento Tecnico (Gat) diabetologico istituito dalla Regione Lombardia, partira’ oggi e proseguira’ anche nel 2013 ed e’ diviso in 7 moduli: dal ruolo del farmacista nell’educazione e prevenzione del diabete, agli aspetti educativi dell’autocontrollo glicemico, al
trattamento delle lesioni ai piedi.

.ilgiorno.it

Fulvio Musso la bellezza del leggere

Sono nato a Bardi -Parma- con regolare concorso.
Una vita spesa -e incassata- nell’informatica. Agnostico dall’età matura, cioè tardino.Suono racconti a orecchio e in rigoroso “taglio web”, cioè brevi e intensi perché la vera lunghezza di un brano è il tempo di riflessione o il momento di suggestione offerto al lettore. 
Ogni altra parola su di me potreste trovarla nei miei racconti.
Incidentalmente scrivo qualche poesia… vi basterà evitarle.


 

Concorsi, pubblicazioni, premi e palle varie:
le sole referenze per un autore sono le sue opere. 
Se piacciono alla gran parte dei lettori, sono buone referenze. 
Altrimenti non lo sono. 

Al piede di alcuni miei brani sono citate le fonti editoriali per mero obbligo verso l’Editore che ha acquisito i diritti.

In questo luogo dell’alta Lombardia, nascono quasi tutti i miei racconti

Il silenzio, o i rumori cheti della campagna,  i grandi alleati.

 

  

La mia convivente Fly… di molto più giovane

 

Disastri naturali e non: nubi tossiche, eruzioni vulcaniche, terremoti e tsunami E’ possibile prevedere un disastro naturale? Quali i rischi e i pericoli?

Questi drammatici eventi ci stanno preannunciando la fine del mondo o sono fenomeni scientifici del tutto spiegabili? 
E’ possibile prevedere un terremoto o anticipare un’eruzione vulcanica?

 

 

 
 
 
VULCANI A RISCHIO 

Parte il TrenoBlu alla scoperta della Lombardia

Un trenino a vapore che viaggia tra natura, arte e sagre gastronomiche per riscoprire i paesaggi dimenticati del Lago d’Iseo e dintorni v

 

trenoblu

apore che viaggia tra natura, arte e sagre gastronomiche per riscoprire i paesagPrende il via il 25 marzo il TrenoBlu, un treno turistico della Lombardia alla scoperta delLago d’Iseo e non solo. Una gita fuoriporta lontano dallo stress del traffico per riscoprire ipaesaggi dimenticati, comodamente seduti in treno. La destinazione finale può essere una gita in battello sul lago piuttosto che ladegustazione di vini in Franciacorta o altre mete ancora, anche fuori regione, tutte decisamente insolite.

I treni partono da Bergamo e da Milano nella direzione del lago o dintorni e sono esclusivamente treni storici a vapore, con una sbuffante locomotiva degli Anni ’20 e con carrozze dalle classiche panche in legno degli Anni ’30 (oggi preservate nel parco storico di Trenitalia). Il viaggio si svolge principalmente lungo la linea turistica Bergamo – Palazzolo sull’Oglio – Paratico Sarnico, una linea rimasta chiusa nella tratta finale per oltre 30 anni e riattivata nel 1994.

Dalla fine di marzo a fine maggio, con il Treno di Primavera, e poi ancora da settembre a dicembre, con il Treno d’Autunno, vengono proposte interessanti iniziative rivolte a tutti coloro che vogliono trascorrere una giornata al lago o immergersi in uno dei tanti eventi enogastronomici, a stretto contatto con la natura. Sono previsti anche Treni dei Sapori in cui le mete coincidono con i paesi e i borghi dove si tengono alcune tra le più belle sagre lombarde.

I tour comprendono un pacchetto completo che include viaggio con il treno storico, escursione in battello, pranzo tipico e visite ai borghi. Non mancano le occasioni per scoprire vini e spumanti della Franciacorta e della Val Calepio.

Infine, sono previsti alcuni tour fuori Lombardia con il Treno dei Desideri della Ferrovia del Basso Sebino che, tra fine novembre e inzio dicembre, porta i turistri in tutta comodità nella magica atmosfera dei mercatini natalizi di Trento.

fonte

Milanese salvato sul Tirreno

Un milanese d’adozione, Osvaldo Carpinelli, di 35 anni, rappresenta l’esempio della migliore migrazione sanitaria al contrario. Dalla evoluta Lombardia, dove nessuno è riuscito a risolvere i suoi problemi di salute, l’uomo è infatti giunto sul Tirreno, a Belvedere Marittimo, dove è stato curato.

 

«Nel 1994 fui ricoverato all’ospedale neurologico “C.Besta” di Milano a causa di una malattia che mi diagnosticarono due anni dopo e cioè la sclerosi multipla», racconta l’uomo in una lettera. «Venni trattato, durante i momenti di recidiva, con boli di cortisone e immunosoppressori per stabilizzare questa malattia con  decorso clinico inequivocabile ovvero la sedia a rotelle». Ma nell’autunno del 2009 si registrò una grave ricaduta che ostacolava il movimento di entrambe le gambe. «Venni trattato nuovamente con cortisone e nello stesso periodo, trovandomi a cercare in Internet – prosegue il racconto di Carpinelli – venni a conoscenza della straordinaria scoperta del professor Paolo Zamboni dell’Università di Ferrara che correlava la Sclerosi multipla all’insufficienza venosa cerebrospinale cronica determinata da malformazioni venose, nella maggior parte dei casi valvole anomale nelle vene giugulari, che impediscono il flusso di sangue dal cervello al cuore. Nel luglio del 2010 eseguii un ecocolor doppler delle vene del collo che risultò positivo per occlusione delle giugulari. Durante tutto il 2010 e parte del 2011 ho contattato vari ospedali di Milano, la città in cui risiedo, per sottopormi a dilatazione delle vene, ma senza nessun risultato. Ero così angosciato e disperato per volermi sottoporre a tutti i costi ad angioplastica delle vene quasi da entrare in una fase di depressione grave, che fortunatamente sono venuto a conoscenza tramite l’associazione nella sclerosi multipla Calabria che questo intervento di angioplastica viene eseguito tramite S.S.N. presso la clinica “Tricarico” di Belvedere Marittimo dal dottor Francescantonio Rosselli». Il giorno 21 luglio 2011 l’uomo è stato sottoposto ad angioplastica e a disostruzione delle vene giugulari. «Il dottor Rosselli – racconta – fu molto chiaro prima dell’intervento dicendomi che andavamo soltanto a correggere e a liberare con l’angioplastica le vene malformate, e al momento non vi erano studi clinici che confermavano, anche, il beneficio diretto dell’angioplastica sulla patologia neurologica. La mia esperienza personale è che sin da subito sono stato meglio, tanto che ho acquisito colorito in volto e non ho avvertito più senso di stanchezza cronica e anche il camminare era più semplice senza perdere l’equilibrio. Dopo l’operazione sono stato indirizzato presso il dott. Ciro Guaglianone ubicato a Belvedere Marittimo. Ho così cominciato il mio trattamento di fisioterapia stabilito in tre settimane per una durata di due ore al giorno». Ed è così che sono tornati a funzionare muscoli che il paziente non utilizzava da anni. «La mia esperienza è stata sicuramente positiva – sottolinea Osvaldo Carpinelli – e posso dire che esistono centri di eccellenza in Calabria che rappresentano e onorano la buona sanità Calabrese e che alcune volte fa più comodo pubblicizzare le cose negative e non le cose positive. Concludo ringraziando tutte quelle persone che mi sono state accanto e, perché no, anche la Calabria che mi ha dato questa volta una nuova speranza di gioia e salute».

g. s.

http://web.calabriaora.it/cosenza/7393-milanese-salvato-sul-tirreno.html