COSTUME E SENSO DEL PUDORE NON FA PIÙ SCANDALO: POCHI CASI, NESSUNA LAMENTELA Garda, così tramonta il topless

N essun regolamento comunale vieta di prendere il sole in topless sulle spiagge benacensi. Eppure l’estate 2013 segna sul lago di Garda il declino precipitoso del bikini dimezzato. Sarà perché è ormai considerato inelegante. Sta di fatto che i vigili non ricevono lamentele. «Non registriamo nessuna richiesta di intervento», spiega Carlalberto Presicci, comandante della polizia locale di Desenzano. Semmai, la gente ogni tanto telefona perché qualche cane entra in acqua e non potrebbe. Oppure per le grigliate all’aperto che danno fastidio a qualcuno. In questi casi i divieti ci sono. Al lido delle Bionde di Sirmione la storia non cambia. Scendi in spiaggia e non vedi nessuna donna in topless. La moda – o la ribellione, chissà – di prendere il sole a seno nudo sembra acqua passata. Neppure a Toscolano-Maderno la polizia locale ravvisa lamentele. Tutto tace, insomma. Il senso del pudore non ne risente e la gente non si scandalizza. Anche i nudisti che frequentavano la spiaggia sotto la Rocca di Manerba sembrano ormai un fenomeno in via di estinzione. Erano un problema 8-10 anni fa perché «risalivano dalla spiaggia e infastidivano anche qualche famiglia», spiega il comandante della polizia locale di Manerba, Gianfranco Rossi. L’ordinanza comunale ha vietato questa «prassi» poco decorosa e anche i controlli in borghese hanno ridotto il fenomeno dei nudisti a casi isolati.

COSTUME E SENSO DEL PUDORE NON FA PIÙ SCANDALO: POCHI CASI, NESSUNA LAMENTELA Garda, così tramonta il toplessultima modifica: 2013-08-28T09:45:00+02:00da weefvvgbggf
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.