Come proteggere gli animali dal caldo estivo

proteggere-animali-caldo-estivo

 

Non solo solo gli esseri umani a soffrire il caldo: temperature molto elevate sono pericolose anche per i nostri amici animali. Acqua fresca, luoghi freschi, alimentazione leggera: questi tra i consigli generali che chi ha un animale dovrebbe seguire. L’ENPA ha poi pubblicato un vademecum con delle regole da seguire per salvaguardare la salute dei nostri animali; vediamole.

 

1) Non dimenticare” mai un animale incustodito dentro l’auto: questa pessima abitudine potrebbe condannarli a morte visto che anche con i finestrini aperti le temperature possono arrivare a 70° ) Se si dovesse vedere un animale all’interno di un’automobile prestare attenzione ai sintomi di un colpo di calore come ad esempio problemi di respirazione e spossatezza generalizzata e cercare di attuare un intervento immediato (rintracciando i proprietari della macchina o nei casi più estremi rompere il finestrino)
3) Se la pelle dell’animale dovesse scottare cercate di abbassargli la temperatura bagnandolo con dell’acqua fredda

4) Cercate di evitare che i cani facciano sforzi eccessivi; inoltre non bisogna farli uscire durante le ore più calde
5) Forse poi non tutti sanno che anche gli animali possono scottarsi: ecco perchè le loro parti più delicate come le parti bianche andrebbero sempre protette con una crema
6) Se avete dei pesci ricordatevi di non esporli alla luce diretta del sole e cambiate spesso l’acqua; stessa accortezza anche per canarini e criceti da non lasciarli mai sul balcone alla luce diretta del sole
7 ) Prestate molta attenzione ai parassiti: è bene usare un antiparassitario adatto sia alla specie che alla taglia dell’animale
8) Attenzione anche ai parassiti per quanto riguarda conigli e cavie

Se avete dubbi ricordatevi di consultare sempre il vostro veterinario.

Per approfondire l’argomento cliccate all’interno del sito enpa.

 

Via| enpa

http://www.mondobenessereblog.com

Come proteggere gli animali dal caldo estivoultima modifica: 2013-06-24T15:19:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.