LESSICO

LESSICO

 

Associazione

E’ vostro interesse e dovere,aderire al più presto possibile ad una delle associazioni elencate in appendice.Ci sarà senz’altro in ospedale chi vi potrà dare dell’informazioni.

Queste associazioni non hanno fine di lucro,e non hanno carattere assistenziale.E’ una possibilità di lavorare in comune per aiutare i nuovi operati ad affrontare quei problemi,in cui la conoscenza delle leggi,dei recapiti e dei consulenti adatti può sollevare dall’impotenza.

 

Bevande alcoliche

Astenersi il più possibile.I laringectomizzati sono soggetti a rischio di tutte le conseguenze dell’alcool.

 

Bocca

La perdita dell’odorato fa si che ignoriamo di avere un cattivo alito e di infastidire gli altri.E’ Buona norma l’uso ripetuto di colluttori per l’igienedella bocca.Non bisogna dimenticare che il bere piccoli sorsi d’acqua permette di parlare meglio,Per coloro che sono stati sottoposti a radioterapia,è bene menzionare che il dentista potrebbe prescrivervi una soluzione di saliva artificiale.

 

Cancro della laringe

E’ poco diffuso e perciò poco noto.Non ha sintomi premonitori particolari e perciò resta sconosciuto nelle fasi iniziali e quando viene scoperto è ormai troppo tardi,si deve pertanto ricorrere alla laringectomia torale.E’ bene dire e ripetere che un abbassamento di voce persistente od un dolore a livello della laringe o della faringe oppure un’adenopatia cervicale,o un disturbo o dolore nel deglutire deve essere preso sul serio.La rapidità dell’intervento permetterà di evitare vittorie fasulle.

 

Cannula

E’ un apparecchio che consente di mantenere aperto il tracheostoma respirando con l’abboccamento della trachea.Evita la retrazione dello stoma e dopo circa sei mesi od un anno,sarà possibile farne a meno.Generalmente sono acriliche o metalliche argentate.Vengono rimborsate dal servizio sanitario nazionale.

 

Capacità respiratoria

La vostra respirazione è cambiata ed è opportuno farvi visitare da un medico che sappia giudicare le vostre possibilità respiratorie.L’esame permetterà di apprezzare la velocità con cui respirate (spesso il ritmo è troppo frequente) e l‘ampiezza dei movimenti respiratori (spesso troppo superficiali).Un bilancio spirografico completerà il bilancio clinico. E’ utile ripetere che i laringectomizzati devono evitare i raffreddamenti,con l’uso di abbigliamento adatto e di filtri respiratori.Sono utili le vaccinazioni anticatarrali e antinfluenzali.Per chi era fumatore,i pericoli sono maggiori;ma non per questo ci si deve tappare in casa! Infatti sarebbe peggio e ci sono dei laringectomizzati anche nei paesi nordici:è una questione di autoeducazione.

 

Cordectomia

Intervento chirurgico che consiste nel togliere una delle due corde vocali.Comunque non ci sono né mutilazione,né cannule.Dopo l’intervento persiste una leggera disfonia.

 

Epitelioma (oppure carcinoma)

Nome adatto al tipo di cancro che si sviluppa sulle mucose a livello della laringe e della faringe;è il più frequente.

 

Esenzione Ticket

Viene riconosciuto a tutti i laringectomizzati,l’esonero dal pagamento del contributo per l’acquisto dei farmaci e dei presidi parasanitari,per le forme morbosi conseguenti alla laringectomia.Inoltre facendo domanda di invalidità ed ottenendola,con una gravità superiore ai 2/3,si potrà ottenere l’esenzione ticket a tutti i farmaci e prestazioni.

 

Faringe

Incrocio delle vie respiratorie e digestive (vedi le figure a pag. 18).La faringe comunica con l’esofago,la laringe e la trachea,la bocca e le fosse nasali.Nella laringectomia totale il chirurgo ha soppresso tutte le comunicazioni tra la via aerea e la digestiva.

 

Faringostoma

Nome dato alla fistola che si è malauguratamente creata tra le suture che il chirurgo ha eseguito per separare la via digestiva dalla via aerea.E’ una complicanza che farà prolungare l’uso del sondino gastrico e la permanenza nell’ospedale.

 

Filtri respiratori

Indispensabili protezioni tracheali,da usare immediatamente dopo l’intervento e da non togliere mai.Si trovano presso le associazioni,dove saranno fornite tutte le informazioni necessarie.

 

Invalidità

La domanda di invaliditò va fatta all’USL di appartenenza con richiesta di benefici pensionistici,di esenzione ticket etc…

 

Laringectomia

Intervento che consiste nel levare totalmente o parzialmente la laringe.

 

Laringofono

Protesi parlante per laringectomizzati non rieducabili.

 

Lavagna magnetica

Lavagna che permette di cancellare rapidamente con un semplice movimento di và e vieni.Si trovano in cartoleria.Cominciare a comunicare scrivendo dopo l’intervento è segno di ripresa.

 

Metodo tramite bloccamento (scuola di Marsiglia 1970)

La meta e di ottenere inanzitutto delle eruttazioni controllate.E’ richiesta una certa energia per produrre le eruttazioni e l’esercitazione inizia con il tentare di ottenere delle vocali,in un secondo tempo si giunge al sillabare.

 

Metodo Olandese (1952)

Questo metodo utilizza sin dall’inizio l’abbinamento consonanti e vocali.Risulta relativamente facile il produrre parole iniziando da certe consonanti.

 

Metodo di Pomenez (Portman 1952)

Utilizza la tecnica di empimento dell’esofago con un movimento di abboccamento seguito immediatamente da una compressione dell’aria della bocca.

 

Metodo Classico

Questo metodo utilizza la deglutizione per scoprire il meccanismo dell’eruttazione.Aiutandosi con bevande frizzanti,si chiede al discendente di ruttare e poi di acquisire il controllo della eruttazione volontaria producendo una vocale più o meno prolungata in ogni eruttazione,poì la sillaba,la parola e la frase.

 

Metodo di Seeman (1922)

Questo metodo non utilizza la deglutizione,bensì l’inalazione per acquisire l’eruttazione.Lo sviluppo progressivo verso la dizione segue lo schema del metodo precedente.

 

Mucosità

Prima dell’intervento non ne sapevano l’esistenza tranne quando ci raffredavamo,perché venivano automaticamnete deglutite.Ora bisognerà imparare ad espellere con un espirazione addominale decisa.Si useranno dei normali fazzoletti,preferibilmente di carta,avvicinati al tracheostoma.E’ necessario appartarsi,quando ci si trova nei luoghi pubblici,se non si vuole sollevare la curiosità di chi ci è vicino.

 

Naso

Non è più possibile soffiarlo senza imparare a masticare l’aria inviandola nelle fosse nasali;è la stessa manovra per riappendere la funzione olfattiva.

 

Odorato

Perdita dell’odorato in seguito all’intervento (vedi pag. 14 e figura a pag. 18).I cibi saranno ugualmente percepiti perché nel masticare inviate l’aria nelle narici.Si tratta di imparare a masticare l’aria.

 

Pensione d’invalidità

Può essere accordata al 100%,quando si può dimostrare che ci si trova nell’impossibilità di guadagnare il salario.

 

Rieducazione vocale

Nome improprio dell’apprendimento della voce esofagea.Infatti non si può rieducare un organo,la laringe,che non esiste più.L’esofago dovrà essere allenato ad eseguire un compito in cui non era stato preposto,anche se alcuni paleontologi sostengono che la prima voce dell’uomo primitivo sia stata proprio quella esofagea.

 

Rieducazione Respiratoria

Vedi Pag. 27-29

 

Sforzo fisico

vedi pag 27

 

Sorveglianza medica

Periodici controlli medici dapprima più frequenti,poi una volta l’anno dovranno essere ripetuti.Ahimé,dalle notizie in nostro possesso,non vengono eseguiti.Consistono in una radiografia dei polmoni annuale ed una visita alla faringe,alla trache ed una ispezione dei linfonodi ai lati del collo.

 

Tosse

E’ scatenata dal vento,dagli sbalzi di temperatura e di umidità.Richiede un abbigliamento adatto.

 

Tracheostoma

L’orefizio alla base del collo,da cui respirano i laringectomizzati.Per le cure igieniche vedi pag. 25.

TORNA ALL’INDICE 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LESSICOultima modifica: 2013-06-15T16:37:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.