Il Papa lascia. Bersani: “Notizia storica”. Monti: “Sono scosso”

L’annuncio del Papa entra in campagna elettoriale. Formigoni: “Grande dolore”. Monti: “Sono scosso”. Alfano: “Esprimiamo gratitudine”. E Bersani…

papa benedetto ap 367Fonte: AP

Benedetto XVI lascerà il pontificato il 28 febbraio: “Sento il peso dell’incarico, è per il bene della Chiesa”. E inevitabilmente la il clamoroso annuncio entra nella campagna elettoriale. “E’ una notizia di portata storica”, commenta Pier Luigi Bersani  intervistato a Radio Montecarlo. “Non che questo non abbia precedenti, ma bisogna risalire a secoli fa”, ha sottolineato il segretario del Pd, aggiungendo:  “Stiamo parlando di un Pontefice che ha chiaro come nessun altro il profilo teologico e storico di una scelta di questo genere”.

Giorgio Napolitano ha reso omaggio al gesto del Papa che con le sue dimissioni, ha detto, ha compiuto un gesto di grande coraggio. “Traspariva come fosse provato e consapevole di una fatica difficile da sostenere”, ha detto il Presidente della Repubblica al Quirinale riferendo del suo ultimo colloquio con il Pontefice. “Credo sia stato un gesto di straordinario coraggio e senso di responsabilita’”, ha proseguito, “e anche tenere sulle proprie spalle un mandato cosi’ straordinariamente impegnativo come quello del Pontefice della Chiesa cattolica deve fare i conti con il prolungarsi della vita non sempre in condizioni egualmente sostenibili”. Dunque, “grande coraggio e grande generosita’. E da parte mia moltissimo rispetto”, ha aggiunto.

“Il Papa ha annunciato che lascia il Pontificato dal 28 febbraio. Grande dolore”, ha scritto presidente di Regione Lombardia Roberto Formigoni su Twitter.

“Sono molto scosso da questa notizia inattesa”. Anche il presidente del Consiglio Mario Monti ha commentato la notizia dell’annuncio che il Santo Padre lascerà il pontificato il 28 febbraio.

Per  il segretario del Pdl Angelino Alfano “è doveroso riconoscere la grandezza di un pontificato e di un Papa che ha saputo guardare al cuore della crisi del nostro tempo individuandone le radici antropologiche prima che economiche. La nostra gratitudine ad un grande Papa. Solitamente la si esprime quando il Papa non c’e’ piu’. Noi possiamo esprimere la nostra gratitudine per cio’ che con il suo magistero morale potra’ continuare a fare”.

Una notizia “che lascia attoniti” e una scelta con cui Benedetto XVI dà “un ulteriore insegnamento”, lasciando perché sente il peso del governo della Chiesa. Così a caldo il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha commentato l’annuncio di stamattina del Santo Padre. “Non avremo mai pensato di vivere una dimissione del Papa: anche storicamente stiamo partecipando alla scrittura di una pagina di storia per quanto riguarda le scelte dei pontefici”, ha commentato. Per il politico leghista, Benedetto XVI è “una persona di assoluto spessore, riconosciuto a livello planetario” che con la sua scelta, e con i motivi per cui e’ maturata, “da’ un ulteriore insegnamento”, perche’ mostra come “una persona di cosi’ alte responsabilita’” si comporta “di fronte ai propri compiti, e questo gli fa ancora piu’ onore”.

“E’ un atto di responsabilita’ che va rispettato”. Così, il leader di Rivoluzione Civile, Antonio Ingroia, commenta la notizia.

LE REAZIONI DEI POLITICI INTERNAZIONALI – E’ questa la prima reazione ufficiale del governo tedesco all’annuncio della rinuncia di Papa Benedetto XVI al soglio pontificio.

“Dimissioni rispettabili in modo supremo”: così il presidente francese Francois Hollande, alla notizia della rinuncia del pontefice, Benedetto XVI. “Non ho alcun commento da fare su questa decisione che e’ rispettabile in maniera suprema e che portera’ alla scelta di un nuovo Papa”, ha detto il presidente francese, in visita a Pierrefitte-sur-seine, vicino Parigi. “La Repubblica accoglie questa decisione, ma non e’ necessario far un ulteriore commento su cio’ che appartiene in primo luogo alla Chiesa: e’ una decisione umana e una decisione relativa a un desiderio che deve essere rispettato”.

“Grande rispetto”. E’ quello che Angela Merkel ha detto di voler mostrare nei confronti del papa e del suo gesto che ha scosso il mondo. “Egli è e resta”, ha aggiunto Merkel, “uno dei pensatori religiosi più significativi del nostro tempo”.

I MEDIA INTERNAZIONALI – L’annuncio della rinuncia di Papa Bendetto XVI al pontificato ha fatto rapidamente il giro del mondo: dalla Bbc ad al-Jazira, passando per Sky e Al-Arabiya, i grandi network hanno subito rilanciato la notizia. La Bbc parla di ‘shock resignation’ e di “sviluppo totalmente inatteso”. Anche i media americani, solitamente ‘sonnacchiosi’ a quest’ora (la ‘east coast’ si sta svegliando adesso) aprono a tutta pagina citando “ragioni sanitarie”. La Cnn si è fatta confermare la notizia direttamente da padre Federico Lombardi. I media internazionali sottolineano tutti che si tratta delle prime dimissioni da secoli e qualcuno ricorda il ‘gran rifiuto’ di Celestino V.

(Affaritaliani.it)

Il Papa lascia. Bersani: “Notizia storica”. Monti: “Sono scosso”ultima modifica: 2013-02-11T15:19:11+01:00da weefvvgbggf
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.