Sigarette elettroniche, Lomazzo le vieta nei luoghi pubblici

Sigarette elettroniche, Lomazzo le vieta nei luoghi pubblici

Un’ordinanza del sindaco del comune in provincia di Como le equipara a quelle tradizionali, vietandone l’uso nei locali pubblici e negli uffici comunali. «Non sappiamo quali siano i suoi effetti, nel dubbio la vietiamo», ha spiegto a il primo cittadino Gianni Rusconi

Pubblicato in Primo Piano
 
 
sigaretta elettronicaFonte: Shutterstock
SIGARETTE ELETTRONICHE 

sigaretta elettronicaInchiesta della Procura

La Procura di Torino ha aperto un’inchiesta sulle sigarette elettroniche e sui possibili rischi

Le sigarette elettroniche stanno riscuotendo ovunque un grosso successo, anche perché possono essere consumate ovunque, anche nei locali pubblici. Ma non proprio in tutti i luoghi pubblici, perché il Comune di Lomazzo (Como), primo in Italia, ha emanato un’ordinanza che ne vieta l’utilizzo nei luoghi pubblici e negli uffici.

Si tratta di una prima posizione di questo genere in Italia, come detto, presa dal sindaco Gianni Rusconie dalla sua giunta che nel loro documento hanno deciso di equiparare le tecno-sigarette a quelle tradizionali, vietandone quindi l’uso in luoghi frequentati da persone.

Il presupposto su cui si basa la decisione del Comune di Lomazzo, ha precisato lo stesso sindaco, è che finora non ci sono certezze relative a questo prodotto. Non si sa, in poche parole, se il suo utilizzo possa avere effetti dannosi per la salute di chi ne fa uso e per chi sia nelle vicinanze. «Pur cercando precedenti cui ispirarci – ha aggiunto il primo cittadino – non ne abbiamo trovati. Nel dubbio, dunque, abbiamo scelto per il divieto».

La sigaretta elettronica è un fenomeno esploso negli ultimi mesi. Molti sono i negozi sorti nelle città, frequentati soprattutto da curiosi e da fumatori che vorrebbero smettere con il loro vizio. Sono oggetto di un acceso dibattito, tra coloro che ritengono che siano la soluzione per i fumatori (perché diventino finalmente ex) e chi invece sostiene che non sono chiari gli effetti sulla salute di chi decide di farne uso. Per i detrattori di queste sigarette, grazie alle quali i fumatori respirano non fumo ma vapore acque, si tratterebbe quindi di passare dalla padella alla brace. È proprio questo dubbio ad avere convinto gli amministratori di Lomazzo a vietarla nei luoghi pubblici.

Sigarette elettroniche, Lomazzo le vieta nei luoghi pubbliciultima modifica: 2013-01-21T13:02:22+01:00da weefvvgbggf
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.