IMPARARE A SOCCORRERE UN DISABILE…CON UN VIDEOGIOCO!

serious gameIl serious game “Help” è un vero e proprio videogioco in cui viene simulata una situazione di emergenza che coinvolge persone disabili 

In caso di calamità naturale o pericolo, come ci si deve comportare per mettere in sicurezza e prestare soccorso a  una persona disabile? Può sembrare una domanda banale, ma non lo è. A questo proposito, segnaliamo il progetto del Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina dell’Università di Udine(Hci Lab), il quale ha ideato e realizzato  l’innovativo “Serious Game” dal titolo  “Help!”: l’unico gioco dedicato alla formazione per imparare le tecniche per aiutare nel modo migliore una persona disabile in caso di pericolo

Partecipando quindi al videogioco ci si trova immersi in una situazione di emergenza, dalla quale ci si deve districare per uscirne vincitori. Le situazioni di emergenza in cui i giocatori si trovano ad operare sono molte: un incendio, un attacco cardiaco o altri eventi sanitari che causano pericolo di vita, un terremoto, una folla in panico, o un malfunzionamento su un aereo di linea in volo.

 Nel primo livello i giocatori sono sotto la guida di un Vigile del Fuoco virtuale dal quale apprendono le nozioni necessarie per aiutare i disabili in caso di pericolo, nozioni che si basano su quelle ufficiali correntemente applicate. 

“Help!” rientra nel progetto di ricerca “Servizi avanzati per il soccorso sanitario al disabile basati su tecnologie ICT innovative” che coinvolge la Centrale operativa 118 Udine – Elisoccorso regionale FVG, l’Istituto di Medicina Fisica e Riabilitazione “Gervasutta” di Udine e la Consulta Regionale Associazioni dei Disabili del Friuli Venezia Giulia. I risultati raggiunti ad ottobre 2012 sono: PRESYDIUM, un sistema web-based per migliorare il soccorso sanitario al disabile; un ambiente virtuale chiamato EMSAVE per l’addestramento alle procedure di emergenza su pazienti disabili; SLEC, un sistema mobile per superare i problemi di comunicazione tra persone sorde e soccorritori.

Non è l’unico caso in cui i video giochi diventano “seri”, infatti i “serious game” vengono utilizzati per la formazione in ambiti che spaziano dal militare all’aziendale. Sono simulazioni virtuali che coinvolgono in prima persona il giocatore, facendo leva sull’emotività, motivando così l’apprendimento.
L’applicazione è gratuita e può essere usata da qualsiasi utente Facebook all’indirizzo:www.facebook.com/HelpTheSeriousGame.


 

PER INFO: 
http://hcilab.uniud.it/soccorsodisabili/index.html 
http://www.facebook.com/HelpTheSeriousGame 

IN DISABILI.COM: 

IMPARARE A SOCCORRERE UN DISABILE…CON UN VIDEOGIOCO!ultima modifica: 2013-01-07T14:24:25+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.