BRESSO, IL CANCRO UCCIDE UNA VOLTA SU DUE ZINNI: DATI ALLARMANTI. AMINATO NEL MIRINO

CRONACAQUI
di: LUDOVICA SCALETTI

Visualizza Articolo in formato PDF (PDF – 411 kb)


IL CASO Le preoccupazioni del sindaco sui clamorosi dati dei medici: «Interverrò personalmente» Bresso, il cancro uccide una volta su due Zinni: Dati allarmanti. Amianto nel mirino Ludovic a Scaletti A Bresso, Comune di 26.400 abitanti a nord di Milano, quasi una persona su due (il 48 per cento), di quelle decedute nel 2010, è morta di tumore. Un dato, diffuso dall`Asl 1 milanese, che fa venire i brividi, soprattutto se confrontato con quelli relativi agli altri Comuni del Nord di Milano, dove la inedia dei decessi per tumore è del 33 per cento. Perchè a Bresso si registrano così tanti decessi per cancro? Il sindaco Zinni non ha una risposta e si dice «preoccupato» dai dati, mentre il “Comitato per la difesa della salute nei luoghi di lavoro e nel territorio” di Milano ha individuato un possibile colpevole: l`amianto. I VELENI «Bresso si trova a cavallo della zona di Niguarda e di Sesto San Giovanni – spiega Michele Michelino, presidente del comitato – lì dove sorgevano le grandi industrie Breda e Pirelli e molli operai abitavano proprio a Bresso». La risposta al numero di morti per tumore nel piccolo comune dell`hinterland milanese potrebbe dunque essere l`amianto, insieme, precisa Michelino «al cromo e al manganese», tutte sostanze che, se inalate, provocano il mesotelioma pleurico e altre forme tu- morali. 11 condizionale però è d`obbligo, perchè non c`è nessuna certezza della causa dei tumori. Secondo Michelino, «ci sarà la coincidenza di altri elementi, come i fattori inquinanti», ma probabilmente i veleni delle ex zone industriali, chiuse una decina di anni fa, hanno concorso a far ammalare operai e abitanti della zona. Già, perchè come dimostrano altri casi in Italia, in primis quello di Casale Monferrato, a risentire dei danni dell`amianto, non sono stati solo gli operai, ma anche chi ha vissuto nelle zone contaminate. Di amianto non si parla così spesso a Milano e nell`hinterland. Michelino denuncia l`esistenza di «un muro di omertà» eretto dalla istituzioni, che non hanno mai affrontato il problema, an- Itsindaco Zinnu ii che se, ammette, ultimamente anche le amministrazioni se ne occupano perchè «la gente è più consapevole e chiede giustizia». IL SINDACO Di fronte ai dati dell`Asl, il primo cittadino di Bresso, Fortunato Zinni, non è rimasto impassibile. «Sono sorpreso e preoccupato – afferma – e verificherò di persona i dati nel dettaglio, per capire se ci sono specificità. È la prima volta che vedo un dato del genere». Il numero dei morti, per la precisione, è cresciuto rispetto all`anno precedente. Nel 2009 infatti i decessi per tumore sono stati 84 ed erano il 38,4 per cento del totale. Nel 2010 sono diventati 109, il 48 per cento. I PROCESSI In attesa di verificare le reali cause dei decessi, a Milano sono in corso due processi che riguardano i danni provocati dall`amianto. Il primo è contro undici dirigenti della Pirelli che devono rispondere della morte, per mesotelioma pleurico e altre forme tu- morali, di 24 operai degli stabilimenti di viale Sarca e di via Ripamonti. «Il 19 dicembre scorso – ricorda Michelino, che con il suo comitato si è costituito parte civile nel processo – si è tenuta la prima udienza, in cui si sono costituiti parte civile anche la Asl di Milano, l`Inail e la Regione Lombardia». La prossima udienza è prevista per il 23 febbraio e «anche il Comune di Milano e la Cgil hanno chiesto di diventare parte civile». L`altro processo, iniziato sempre il 19 dicembre, è quello che riguarda due dirigenti della Breda Energia, insieme a un medico di fabbrica, accusati di aver aggravato il morbo di Parkinson di un operaio, esponendolo a fumi di manganese. «BISOGNA INTERVENIRE» Il dato sulle morti di Bresso colpisce anche Fulvio Aurora, segretario dell` “Associazione Esposti Amianto”. «In generale – dice – l`alto tasso di tumori nel nord di Milano si spiega, trattandosi di una zona industrializzata. Di certo occorre indagare in particolare il dato di Bresso e prevedere degli interventi». Plr) UsAigc 11112-7121+1,E InTA71:2,E (10 [.]

BRESSO, IL CANCRO UCCIDE UNA VOLTA SU DUE ZINNI: DATI ALLARMANTI. AMINATO NEL MIRINOultima modifica: 2012-01-23T09:12:45+01:00da weefvvgbggf
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.