Falsa cieca: prende la pensione e fa la parrucchiera

Era stata certificata come cieca, prendeva la pensione d’invalidità e l’indennità di accompagnamento, ma andava in bicicletta e faceva la parrucchiera. Denunciata a piede libero dalla Guardia di Finanza per truffa aggravata ai danni dello Stato.

A seguito dell’ultimo accertamento, avvenuto circa tre anni fa, i medici avrebbero precisato che la donna non poteva essere adibita a nessuna attività lavorativa. La sua cecità sarebbe stata tale da non consentirgli di contare le dita della mano, se non poste a pochi centimetri dal viso.
Ma ci sono dei video ripresi dalla Guardia di Finanza. La signora va in bici evitando gli alberi dei viali della città, scansa un palo della luce, argomenta su un articolo di giornale mentre è in banca.

Come se non bastasse, la donna, originaria della provincia di Cosenza, lavora come parrucchiera in un negozio del centro di Lugo (Ravenna), dove vive ormai da alcuni anni. E lì, tra tagli e messe in piega, svolge un lavoro che secondo la commissione di medici che l’ha visitata non avrebbe potuto fare, proprio a causa della sua cecità.

Per questo suo lavoro di parrucchiera la donna dichiarava al fisco circa 15 mila euro l’anno, ed è stato questo a far scattare le indagini. Infatti il lavoro della Guardia di Finanza, coordinato dal pm Isabella Cavallari, è partito dall’incrocio di due banche dati, la lista dei non vedenti e quella dei professionisti della provincia di Ravenna.

Secondo i primi calcoli il danno procurato allo Stato, tra pensione e indennità di accompagno percepiti, ammonterebbe a circa 43 mila euro.

Ora il Gip Antonella Guidomei, ha sospeso preventivamente l’erogazione della pensione. L’atto con la quale è stato notificato alla donna il provvedimento, sarebbe stato letto e sottoscritto senza alcun aiuto. 

Fonte Vitadidonna

Falsa cieca: prende la pensione e fa la parrucchieraultima modifica: 2011-10-14T16:25:39+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.