Grazie di tutto ragazzi

24-08-2011

Svanisce dopo due grandissime prestazioni il sogno dell’Udinese di approdare alla fase a gironi della Champions League 2011-12, non riuscendo così ad emulare quanto venne fatto nell’estate del 2005 ma i ragazzi ce l’hanno messa tutta, fino al 90’, per ribaltare un risultato che, alla fine del primo tempo, era stato pareggiato grazie all’ennesimo gol d’autore di Antonio Di Natale che ha fatto esplodere il “Friuli” e dato una dimensione più reale a quello che sembrava essere solo una chimera.

Nella seconda frazione di gioco, il gol a freddo di van Persie e il crescendo, dal punto di vista fisico degli avversari, ha permesso all’Arsenal, squadra nobile e di grande esperienza nonostante l’età media dei giocatori in campo questa sera superasse di poco i 23 anni, di prendere il sopravvento e di chiudere il discorso qualificazione con la rete di Walcott.

Ancora una volta, però, l’Udinese ha fatto inorgoglire i propri tifosi che, nel momento di maggior difficoltà a livello fisico, si sono stretti intorno ai loro ragazzi levando al cielo friulano il coro: “Udine! Udine!” a testimonianza di come un progetto vincente, non solo sul campo, debba comprendere anche i propri supporters.

L’applauso a fine partita della squadra all’intero stadio, i cori ai giocatori e il saluto alla curva sono stati alcuni momenti da brividi, cose che solo Udine sa regalare in certi scenari e in certi palcoscenici dimostrando, ancora una volta, di essere una città matura per le più importanti vetrine continentali.
L’amarezza c’è, la consapevolezza di essere diventati definitivamente grandi anche. Una città e una tifoseria ve lo hanno gridato a squarciagola: fieri di voi e grazie di tutto ragazzi.

Grazie di tutto ragazziultima modifica: 2011-08-24T23:27:14+02:00da weefvvgbggf
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.