Il tatoo elettronico per stimolare la sensibilità

Il tatoo elettronico per stimolare la sensibilità

I ricercatori dell’Illinois realizzano un nuovo dispositivo per monitorare le funzioni umane

In un futuro non troppo lontano potremmo vederci applicare una sorta di tatuaggio formato da una scheda elettronica impressa sulla pelle, più sottile di un capello, in grado di monitorare le funzioni dell’organismo e di aiutare quindi i medici ad intervenire rapidamente nell’effettuazione di un eventuale ‘check-up’ d’urgenza.
A metterlo a punto un gruppo di ricercatori dell’Università dell’Illinois (Usa), che hanno pubblicato la loro scoperta sulla rivista “Science”. Questo dispositivo, grazie a una serpentina elettronica morbida e flessibile proprio come la pelle, è in grado di assecondare gli andamenti irregolari e le proprietà meccaniche della cute umana.
I suoi inventori sottolineano che, oltre alla raccolta dei dati relativi all’attività di muscoli, cuore e cervello, può anche essere utile ai pazienti con disturbi neurologici o muscolari anche gravi (come i malati di Sla, che potranno essere monitorati con speciali computer).
E’ stato poi testato che se applicati a livello della gola, i sensori del sono in grado di distinguere i movimenti muscolari durante la fonazione, aprendo nuove strade per la cura della patologie della laringe.
I ricercatori sottolineano che: “Uno dei principali vantaggi è che il funzionamento del dispositivo non necessita di un gel conduttore o di un collegamento. Non deve penetrare nella pelle o avere fili ingombranti. Il suo segreto è nella sua comodità e libertà per il paziente che lo porta”.
Ora la nuova sfida per il team coordinato da John A. Rogers è quella di integrare i vari “dispositivi” montati sulla piattaforma (in modo che funzionino insieme come un sistema piuttosto che individualmente) e di aggiungere anche la funzionalità wi-fi.
http://www.milanoweb.com/notizie/scienza-e-tecnologia/15957_il-tatoo-elettronico-per-stimolare-la-sensibilita

Il tatoo elettronico per stimolare la sensibilitàultima modifica: 2011-08-15T12:59:16+02:00da weefvvgbggf
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.