1 famiglia su 5 non arriva a fine mese

Oltre il 50% delle famiglie ha utilizzato tutto il reddito disponibile per coprire i consumi e circa il 20%, quasi una su cinque, ha speso più di quanto ha guadagnato (in quest’ultimo caso, il 65% è dovuto ricorrere ai propri risparmi). E’ ciò che emerge dall’outlook Censis-Confcommercio sul sentiment delle famiglie italiane su consumi e clima di fiducia nel primo semestre 2011.

Cresce la quota di famiglie che hanno aumentato i consumi nella prima parte dell’anno (il 54,3% rispetto al 48,3% del secondo semestre 2010), anche se la crescita e’ dovuta prevalentemente, spiega il rapporto, alla spesa per benzina e parcheggi.

Un altro dato che risulta dall’indagine Censis-Confcommercio evidenzia come solo il 7% del campione accantona risorse per affrontare spese importanti come l’acquisto di una casa. Insomma, si legge nella sintesi dell’outlook, ”se da un lato sembra proseguire la fase di ripresa dei consumi, questa tendenza si esplica, però, con dinamiche decisamente poco entusiasmanti, anche a causa del peso crescente delle spese fisse ‘incomprimibili’ (tariffe, utenze e bollette varie); e, continua il rapporto, anche se non siamo di fronte a situazioni di impoverimento diffuso, il ridimensionamento del potere di acquisto e il ricorso a quote di risparmio privato evidenziano una diffusa fragilità economica delle famiglie”.
Da Rai televideo

1 famiglia su 5 non arriva a fine meseultima modifica: 2011-07-21T15:25:14+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.