CRONOLOGIA MEDICA


 

 

Nota: quando non è disponibile l’anno esatto cui si riferiscono l’opera, o la scoperta, o il merito attribuito al personaggio, sono riportati anno di nascita e anno di morte.

 

Quando

Chi

Vissuto…

Cosa…

 

 

 

 

15000 A.C.

 

 

Disegno di “stregone/guaritore” nelle grotte del periodo aurignaziano

5000 A.C.

 

 

Crani con segni di perforazione e di guarigione (callo osseo) in varie culture tra loro indipendenti (pre-incaica, egizia)

3400 A.C.

align=”top” width=”194″>

 

 

Segni di spondilite tubercolare in mummie egiziane

3000 A.C.

 

 

Sigillo di un medico sumero

3000 A.C.

Imhotep

3000 A.C.

Egiziano, è forse il primo medico di cui si abbia notizia

3000 A.C.

Sekhet’enanach

3000 A.C.

Medico egiziano che, come si legge in un papiro, “…guarì le narici del re…

3000 A.C.

Shen Nung

3000 A.C.

Scrive il “Pen Tsao”, il grande libro delle piante medicinali

2650 A.C.

Huang Ti

2650 A.C.

Autore del “Nei Ching”, nel quale sembra vi siano cenni che fanno intendere che i cinesi scoprirono la circolazione del sangue quasi tre mila anni prima di Harvey

2000 A.C.

 

 

Dalla Bibbia si sa che esistevano le levatrici e si usavano le seggiole da parto. Si parla della peste. Si parla della lebbra. Abbondano i precetti diigiene personale. L’unico intervento chirurgico citato è la circoncisione

1900 A.C.

 

 

Nel codice di Hammurabi si legge “se il medico, aprendo un ascesso con un coltello di bronzo, uccide il paziente o distrugge la vista dell’occhio, gli saranno tagliate le mani…[se il paziente è uno schiavo] rimpiazzerà lo schiavo al padrone con un altro schiavo”

1500 A.C.

 

 

Dal più antico libro sanscrito, il “Rig-Veda” si sa che le malattie erano combattute con magie eincantesimi

1250 A.C.

Esculapio

 

Opera a Delfi, abbondano le descrizioni di guarigioni miracolose a lui attribuite

500 A.C.

Alcmeone

 

Fa parte della scuola pitagorica, descrive il nervo ottico e la tromba di Eustachio

400 A.C.

Ippocrate

 

Scrive oltre cento volumi di medicina: buonsenso e acutezza di previsione sono ancor oggi attuali

300 A.C.

Erofilo

 

Della scuola media diAlessandria, disegna il duodeno, conta le pulsazioni, e forse per primo esegue in pubblico la dissezione del corpo umano

30

Celso

 

Nell’opera “De medicina” descrive i quattro segni della flogosi: calor, rubor, tumor e dolor

115¸205

Hua Tu

115¸205

Chirurgo cinese, scopritore dell’anestesia, prima di operare dava ai pazienti una bevanda narcotica (Cannabis?)

131¸200

Galeno

131¸200

Riconosce l’importanza dell’anatomia, effettua studi sperimentali di sezione del midollo spinale sugli animali, dimostra che il taglio del nervo ricorrente causa la perdita della voce. I suoi insegnamenti dominano la medicina per i successivi 1200 anni

200¸300 circa

Sant’Antonio

200¸300 circa

Da lui prende il nome il “fuoco di Sant’Antonio”, attribuito oggi ad epidemie diergotismo causate dalla consumazione di pane preparato con grano contaminato dalla Claviceps purpurea o segale conuta

250¸350 circa

San Vito

250¸350 circa

Da lui prende il nome la malattia che, inizialmente attribuita al morso della tarantola, va identificata con la corea

600¸700 circa

San Gallo

600¸700 circa

Pratica la cura con erbe

800¸900 circa

Hunàin ibn Ishaq

800¸900 circa

Scrive “Dieci trattazioni sull’occhio”, il primo trattato dioftalmologia. A Baghdad vienecostruito l’ospedale

980¸1037

Avicenna

980¸1037

Scrive “Il canone della medicina”

936¸1013

Albucasis

936¸1013

Chirurgo, descrive la litotomia e il trattamento di fratture e lussazioni

1200¸1300 circa

 

 

Opera la scuola medica Salernitana, che lascia i famosi consigli d’igiene

1300¸1400 circa

 

 

Opera la scuola medica di Montpellier. Si operano i calcoli salivari, le emorroidi e le fistole anali

1316

Mondino de Luzzi

1275¸1326

Scrive “Anathomia”, il primo trattato sull’argomento

1500¸1570

Pierre Franco

1500¸1570

Esegue la litotomia per via sovrapubica, descrive l’ernia strozzata

1510¸1580

Ingrassia

1510¸1580

Medico napoletano, distingue il morbillo dalla scarlattina

1510¸1590

Ambroise Parè

1510¸1590

Le guerre forniscono materiale abbondante al più grande chirurgo del rinascimento

1523¸1562

Gabriele Falloppio

1523¸1562

Scopre le trombe che portano il suo nome

1530

Hieronimus Fracastorius

1483¸1553

Descrive la sifilide nel libro “Syphilis, sive morbus Gallicus”

1540¸1599

Gaspare Tagliacozzi

1540¸1599

Trapianta lembi di pelle dal braccio al naso per ricostruirlo

1543

Andrea Vesalio

1514¸1564

Pubblica “De humani corporis fabrica”, che apre la storia della medicina moderna. Emblematicamente lo stesso anno viene pubblicato “De rivolutionibus orbium coelestium” di Niccolò Copernico.

1545

Thomas Phayre

1510¸1560

Scrive “Boke of children”; la prima opera di pediatria in inglese

1546

Hieronimus Fracastorius

1483¸1553

Publica “De contagione”, parla di “seminaria” per indicare le entità che causano contagio, precedendo di tre secoli la dimostrazione dei batteri

1550

 

 

Il primo libro stampato in Inghilterra riguarda la peste “A passing gode lityll boke necessarye and behovefull against the pestilence”

1557

 

 

Nasce a Londra il “Royal College of Physicians”

1559

Realdo Colombo

1519¸1599

Nel “De re anatomica” descrive la circolazione polmonare del sangue

1560¸1631

Peter Chamberlen

1560¸1631

Inventa il forcipe: il segreto viene tramandato di padre in figlio per 125 anni

1561¸1636

Sanctorius Sanctorius

1561¸1636

Realizza il primo termometro clinico, un trequarti con cannula per la tracheotomia, e il “pulsilogium”, orologio per la misura del polso

1593¸1674

Nicolas Tulp

1593¸1674

Descrive il beri-beri

1614¸1700

Franciscus Sylvius

1614¸1700

Dimostra che la fermentazione con produzione di gas è soltanto un processo chimico che svolge nell’organismo

1618

Sir Theodore Turquet

1573¸1655

Pubblica la prima farmacopea, introduce l’uso del calomelano e della lozione mercuriale

1622¸1676

Richard Wiseman

1622¸1676

Descrive la scrofula, la tubercolosi dei gangli linfatici, dai tempi di Clodoacro (500 circa) detta “male del re” in quanto si riteneva che potesse guarire se toccata da un re. Luigi XIV avrebbe “toccato” migliaia di presone. La pratica terminò solamente alla fine del 1700

1624¸1689

Thomas Sydenham

1624¸1689

Descrive in modo magistrale gotta e morbillo, somministra ferro agli anemici, introduce l’uso della scorza di china nel trattamento della febbre malarica

1627

Gaspare Aselli

1581¸1622

Scopre i vasi chiliferi

1627¸1691

Robert Boyle

1627¸1691

Dimostra che nel vuoto le candele non ardono e gli animali non possono vivere

1628

William Harvey

1578¸1657

Scopre la circolazione del sangue, pubblicata ne “Exercitatio anatomica de motu cordis et sanguinis in animalibus”

1631¸1691

Richard Lower

1631¸1691

Pratica le prime trasfusioni

1632¸1723

Antony Van Leewenhoek

1632¸1723

Descrive i capillari nella coda del girino, i globuli rossi, la striatura delle fibre muscolari, i batteri e i protozoi

1641¸1673

Regnier De Graaf

1641¸1673

Scopre il follicolo “di Graaf” nell’ovaio

1647

Jan Pecquet

 

Dimostra che i vasi chiliferi si collegano con la corrente sanguigna

1654

Francis Glisson

1597¸1677

Pubblica “Anatomia hepatis”, nel quale descrive per la prima volta la capsula epatica

1664

Thomas Willis

1621¸1675

Pubblica “Cerebri anatome”, una delle prime descrizioni del cervello

1674¸1750

Jean Louis Petit

1674¸1750

Esegue per primo con successo un intervento su un ascesso della mastoide

1684

Francesco Redi

1626¸1698

Dimostra che le larve di mosca non si generano spontaneamente dalla carne putrescente

1700

Bernardino Ramazzini

1633¸1714

Pubblica “De morbis artificium diatriba”, la prima opera di medicina del lavoro

1716¸1794

James Lind

1716¸1794

Scrive “A tretise of the scurvy”, trattato sullo scorbuto

1722¸1802

Sir John Baker

1722¸1802

Dimostra che la colica del Devonshire è una forma di saturnismo causata dai tubi di piombo delle presse per il mosto

1726

William Giffard

 

Usa per primo il forcipe inventato da Chamberlen

1729¸1799

Lazzaro Spallanzani

1729¸1799

Dimostra che i microrganismi non si sviluppano in recipienti che siano stati portati ad una temperatura elevata e quindi sigillati

1734¸1794

Antoine Laurent Lavoisier

1734¸1794

Scopre l’ossigeno e dimostra che l’aria inspirata contiene ossigeno mentre quella espirata contiene anidride carbonica

1739

Sir Richard Manningham

 

Istituisce cliniche per il ricovero delle partorienti

1739¸1794

William Hewson

1739¸1794

Dimostra l’esistenza dei vasi linfatici e ne spiega la funzione. Dimostra che la coagulazione del sangue è dovuta a una “linfa coagulabile” (l’attuale fibrinogeno). Descrive eritrociti e leucociti del sangue.

1741¸1779

William Withering

1741¸1779

Dimostra che l’idropisia conseguente a scompenso cardiaco può essere curata somministrando un estratto di digitale, da sospendere non appena si manifesta la nausea

1744

John Fothergill

1712¸1780

Con le sue “Observations on recovering a man dead in appearance, by distending the lungs with air” anticipa la respirazione artificiale

1750

Sir John Pringle

1707¸1802

Tra il 1750 e il 1752, in una serie di lezioni tenute alla Royal Society, parla per la prima volta di “sostanze antisettiche”

1752¸1832

Antonio Scarpa

1752¸1832

Celebre chirurgo (“triangolo dello Scarpa”)

1755¸1843

Samuel Haneman

1755¸1843

Fonda l’omeopatia

1761

Leopold Auenbrugger

1722¸1809

Applica la percussione alla diagnosi delle malattie del petto

1771¸1830

Ephraim McDowell

1771¸1830

Esegue per primo con successo un’ovariectomia (senza anestesia e senza antisepsi)

1774¸1842

Sir Charles Bell

1774¸1842

Dimostra la differenza tra nervi sensitivi e nervi motori

1778¸1872

Pierre Bretonneau

1778¸1872

Descrive la difterite, e utilizza per primo la tracheotomia nella laringite difterica

1785¸1853

William Beaumont

1785¸1853

Segue un poaziente da lui curato per una ferita da arma da fuoco, cui era residuata una fistola gastrica, e getta le basi per la comprensione della fisiologia della digestione

1792¸1876

Ernst von Ber

1792¸1876

Fonda l’embriologia

1793¸1860

Richard Addison

1793¸1860

Distingue l’anemia attualmente nota come anemia perniciosa dall’anemia legata a diabete bronzino (attuale morbo di Addison)

1796

Edward Jenner

1749¸1823

Il 14 maggio vaccina James Phipps, un ragazzino di otto anni. Otto settimane più tardi inocula il vaiolo al ragazzo, senza che si manifesti la malattia.

1796¸1853

Robert Graves

1796¸1853

Descrive il gozzo tossico con esoftalmo

1799

Sir Humphry Davy

 

Osserva l’effetto inebriante del protossido d’azoto

1805¸1881

Joseph Skoda

1805¸1881

Getta le basi della semeiotica fisica moderna

1806-1875

Guillaume Benjamin Amand Duchenne

1806-1875

Getta le basi della moderna neurologia, identificando innumerevoli malattie fino ad allora misconosciute

1808

Robert Willan

1757¸1812

Pubblica “On cutaneous diseases”, il primo tentativo di basare la dermatologia si basi scientifiche

1809¸1895

Jacob Henle

1809¸1895

Scopre i tubuli renali e descrive l’anatomia microscopica dell’occhio, è convinto che le malattie contagiose siano dovute a esseri viventi

1813¸1878

Claude Bernard

1813¸1878

Scopre il glicogeno, dimostra che il fegato produce zucchero, scrive “Introduction à l’ètude del la mèdicine expèrimentale”

1819

Renè Thèophile Hyacinthe Laennec

1781¸1826

Inventa lo stetoscopio

1821¸1894

Hermann von Helmholtz

1821¸1894

Determina la velocità di trasmissione degli impulsi nervosi, inventa l’oftalmoscopio, inizia lo studio della fisiologia dell’udito

1822¸1895

Luis Pasteur

1822¸1895

Dimostra che la fermentazione è dovuta a microrganismi. Prepara il vaccino contro il carbonchio animale

1824¸1880

Paul Broca

1824¸1880

Scopre il centro motore del linguaggio

1825¸1901

Pierre Carl Potain

1825¸1901

Fa entrare la registrazione della pressione sanguigna mediante sfigmomanometro nella pratica quotidiana

1827

Richard Bright

1789¸1858

Dimostra che l’idropisia accompagnata da albuminuria è dovuta a nefrite

1827¸1861

Henry Gray

1827¸1861

La sua “Gray’s anatomy” resta ancora oggi un’opera moderna

1827¸1912

Joseph Lister

1827¸1912

Scopre l’antisepsi. Usa acido fenico per disinfettare le ferite. Usa per primo il catgut per le suture.

1829¸1894

Theodor Billroth

1829¸1894

Fonda la chirurgia addominale. Per primo opera il cancro allo stomaco ed effettua la laringectomia.

1832¸1910

Erns von Leyden

1832¸1910

Preconizza il ricovero in sanatorio dei tubercolotici

1835

Berzelius

1779¸1848

Propone il termine “catalisi” per indicare l’azione che alcune sostanze esercitano su altre senza venir modificate

1841¸1912

Armauer Hansen

1841¸1912

Identifica l’agente eziologico della lebbra, all’epoca diffusissima in Norvegia)

1843¸1913

Reginald Heber Fitz

1843¸1913

Definisce l’appendicite come entità morbosa

1844

Horace Wells

1815¸1848

Si fa estrarre un dente dopo inalazione di protossido d’azoto

1844¸1924

Edoardo Bassini

1844¸1924

Mette a punto la tecnica di intervento sull’ernia inguinale che porta ancora il suo nome

1846¸1901

Giulio Bizzozero

1846¸1901

Dimostra il legame tra sangue circolante e midollo emopoietico

1847

James Young Simpson

1811¸1870

Il 15 novembre utilizza per la prima volta il cloroformio per asportare parte del radio ad un ragazzo affetto da osteomielite

1847

Philip Semmelweiss

1818¸1865

Prescrive agli studenti che, dopo avere frequentato la sala settoria, si lavino le meni prima di visitare le puerpere: la febbre puerperale nel suo reparto cade dal 18% all’1%!

1848¸1916

Albert Fraenkel

1848¸1916

Scopre lo pneumococco

1849

Crawford Long

1815¸1878

Pubblica il risultato di interventi di piccola chirurgia eseguiti dopo avere fatto inalare etere ai pazienti

1852¸1915

Friederich Loeffler

1852¸1915

Identifica il bacillo della difterite

1853¸1933

Emile Roux

1853¸1933

Perfeziona il siero antidifterico di Behring

1855

Manuel Garcìa

1805¸1906

Inventa il laringoscopio

1855¸1916

Albert Neisser

1855¸1916

Identifica il gonococco

1858

 

 

Con il “Medical Act” in Gran Bertagna il diritto di esercitare la professione sanitaria viene limitato agli iscritti all’albo dei medici

1858

Rudolf Virchow

1821¸1902

Con il libro “Patologia cellulare” spazza d’un colpo la vecchia “patologia umorale”. Enuncia il concetto per cui la patologia ha le basi nella cellula e getta le basi della diagnostica istologica

1859¸1923

Sir Rickman Godlee

1859¸1923

Asporta per primo un tumore cerebrale

1860

Florence Nightingale

 

Fonda la prima scuola per infermiere

1863¸1934

Wilhelm His

1863¸1934

Scopre l’origine degli stimoli che determinano la contrazione del cuore

1868

Johan Ludwig Wilhwlm Thudichum

1829¸1901

Scopre il pigmento giallo del corpo luteo e lo denomina “luteina”

1869

 

 

Viene introdotto il protossido d’azoto come anestetico

1871¸1910

Howard Taylor Ricketts

1871¸1910

Dimostra che il tifo petecchiale è causato da un microrganismo che non appartiene ne ai batteri ne ai protozoi

1877

Max Nitze

1848¸1906

Inventa il cistoscopio

1878

Kühne

1837¸1900

Introduce la denominazione di “enzimi”

1878

Johan Ludwig Wilhelm Thudichum

1829¸1901

Identifica lecitina e sfingomielinia

1880

Marie Xavier Bichat

1771¸1802

Fonda l’istologia

1881

 

 

Un trentesimo di tutta la letteratura mondiale riguarda argomenti di medicina

1882

Robert Koch

1843¸1910

Annuncia la scoperta del bacillo tubercolare

1882

Sir Alexander Ogston

1844¸1929

Identifica lo stafilococco e lo distingue dallo streptococco

1884

Robert Koch

1843¸1910

Scopre il vibrione colerico e dimostra che l’infezione è trasmessa con l’acqua potabile inquinata da feci

1885

Luis Pasteur

1822¸1895

Il 6 luglio attua con successo il trattamento antirabico profilattico a Joseph Meister, un ragazzo alsaziano morso da un cane rabido

1890

Robert Koch

1843¸1910

Prepara la tubercolina

1890

Emil Behring

1854¸1917

Scopre il principio della sieroterapia e prepara il siero antidifterico, che porta ad una riduzione spettacolare della mortalità per questa malattia

1892

William Henry Welch

1850¸1934

Identifica l’agente eziologico della gangrena gassosa

1892

Ivanowsky

 

Dimostra per primo l’esistenza di un virus filtrabile, patogeno per le piante (il virus del mosaico del tabacco)

1893

Felice Wesener

 

Pubblica “Manuale di analisi chimica per la diagnosi delle malattie interne”

1894

Alexandre Yersin

 

Identifica il bacillo della peste indipendentemente da Kitasato

1894

Shibasaburo Kitasato

1852¸1931

Identifica il bacillo della peste. Con Behring prepara il siero antitetanico

1895

Wilhelm Conrad Roentgen

1845¸1923

Scopre i raggi X

1896

Fernand Widal

 

Mette a punto la prova sierologica per la diagnosi del tifo

1897

Sir Ronald Ross

1857¸1922

Dimostra la presenza dei parassiti malarico nello stomaco della zanzara anofele

1898

Bernhard Naunyn

1839¸1925

Pubblica la prima monografia sul diabete e descrive l’acidosi del diabete scompensato

1898

Giovanni Grassi

1854¸1925

Dimostra che l’anofele è la sola zanzara in grado di trasmettere la malaria

1900

Sir Patrick Manson

1844¸1922

Dimostra che la malaria viene trasmessa dal morso della zanzara esponendo il figlio al morso di una zanzara infetta

1900

James Carrol

1854¸1907

Si fa pungere con un collega da una stregomia (Aedes aegyptii) infetta, si ammala di febbre gialla, e guarisce (il suo collega Lazear muore). Dimostrate le modalità di trasmissione, la profilassi della malattia porta in pochi anni a successi notevoli.

1900

Walter Reed

 

Dimostra per primo l’esistenza di un virus patogeno per l’uomo (virus della febbre gialla)

1901

Emil Adolf von Behring

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la medicina per la scoperta del principio della sieroterapia, e alla sua applicazione nella terapia della difterite

1902

Sir Ronald Ross

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la medicina per le scoperte riguardanti la malaria

1902

Herman Emil Ficher

 

Riceveil premio Nobel per la chimica per i suoi lavori sulla sintesi degli zuccheri e delle purine

1903

Niels Ryberg Finsen

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la medicina per le scoperte riguardanti la terapia di alcune malattie, e in particolare del lupus vulgaris con radiazione luminosa concentrata

1903

Sir David Bruce

1855¸1931

Dimostra che la malattia del sonno è dovuta ad un protozoo, ed è trasmessa dalla mosca tsè-tsè

1904

Ivan Petrovich Pavlov

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la medicina per le scoperte riguardanti la fisiologia della digestione

1905

Robert Koch

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la medicina per le scoperte riguardanti la tubercolosi

1905

Fritz Richard Schaudinn

1871¸1906

Scopre l’agente eziologico della sifilide (Treponema pallidum)

1906

Camillo Golgi

Santiago Ramón Y Cajal

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la medicina per le scoperte riguardanti la struttura del sistema nervoso

1906

August von Wassermann

1866¸1925

Mette a punto la prova sierologica per la diagnosi della lue che porta il suo nome

1907

Charles Louis Alphonse Laveran

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la medicina per le scoperte riguardanti del ruolo dei protozoi come agenti causali di malattie infettive

1907

Eduard Buchner

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per la scoperta della fermentazione in assenza di cellule

1908

Ilya Ilyich Mechnikov

Paul Ehrlich

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti l’immunità

1908

Archibald Garrod

1857¸1936

Pubblica “Inborn errors of metabolism”, nel quale sviluppa il concetto di malattie determinate dalla carenza congenita di un enzima

1908

Wholghemuth

 

Mette a punto un test per la determinazione della diastasi (attuale amilasi) nel siero e nelle urine

1909

Emil Theodor Kocher

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per il lavoro su fisiologia, patologia e chirurgia della tiroide

1909

Paul Ehrlich

1854¸1915

Produce contro la sifilide un farmaco, il salvarsan, sostituito nel 1912 dal neo-salvarsan, meno tossico, aprendo l’era della chemioterapia

1910

Albrecht Kossel

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti la chimica cellulare e le proteine, incluse le sostanze nucleiche

1911

Allvar Gullstrand

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per il lavoro sulle diottrie dell’occhio

1912

Alexis Carrel

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per il lavoro sulla sutura vascolare e il trapianto di vasi sanguigni e di organi

1913

Charles Robert Richet

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti l’anafilassi

1914

Robert Bárány

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti la fisiologia e la patologia dell’apparato vestibolare

1919

Jules Bordet

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti l’immunità

1920

Schack August Steenberg Krogh

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta del meccanismo di regolazione della circolazione capillare

1922

Archibald Vivian Hill

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti la produzione di calore nel muscolo

1922

Otto Fritz Meyerhof

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta della relazione fissa tra consumo di ossigeno e metabolismo dell’acido lattico nel muscolo

1923

Frederick Grant Banting

John James Richard Macleod

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la scoperta dell’insulina

1924

Willem Einthoven

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta del meccanismo dell’elettrocardiogramma

1926

Johannes Andreas Grib Fibiger

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta del carcinoma nella Spiroptera

1927

Julius Wagner-Jauregg

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta del valore terapeutico dell’inoculazione della malaria nel trattamento della demenza paralitica

1927

Heinrich Otto Wieland

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per le sue ricerche sugli acidi biliari

1928

Charles Jules Henri Nicolle

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti il tifo

1928

Adolf Otto Reinhold Windaus

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per le sue ricerche sugli sterli

1929

Christiaan Eijkman

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta della vitamina antineuritica

1929

Sir Frederick Gowland Hopkins

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta delle vitamine stimolanti la crescita

1929

Sir Arthur Harden

Hans Karl August Simon von Euler

 

Ricevono il premio Nobel per la chimica per le loro ricerche sulla fermentazione degli zuccheri e sugli enzimi della fermentazione

1930

Karl Landsteiner

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta dei gruppi sanguigni

1930

Karl Fisher

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per le sue ricerche sulla struttura dell’eme e della clorofilla e per la sintesi dell’eme

1931

Otto Heinrich Warburg

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta della natura e dei meccanismi d’azione degli enzimi respiratori

1932

Sir Charles Scott Sherrington

Edgar Douglas Adrian

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti le funzioni dei neuroni

1933

Thomas Hunt Morgan

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti il ruolo dei cromosomi nell’ereditarietà

1934

George Hoyt Whipple

George Richards Minot

William Parry Murphy

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti la terapia con estratti epatici in alcune anemie

1935

Hans Spemann

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta dell’organizzazione dello sviluppo embrionale

1936

Sir Henry Hallett Dale

Otto Loewi

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti la trasmissione chimica degli impulsi nervosi

1937

Albert von Szent-Györgyi Nagyrapolt

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le sue scoperte riguardanti i processi di combustione biologica, della vitamina C e della catalisi dell’acido fumarico

1937

Sir Walter Norman Haworth

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per le sue ricerche sui carboidrati e sulla vitamina C

1937

Paul Karrer

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per le sue ricerche sui carotenoidi, sulla flavine, suilla vitamina A e sulla vitamina B2

1938

Corneille Jean François Heymans

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta del ruolo del meccanismo sinusale e aortico nella regolazione della respirazione

1938

Richard Kuhn

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per i suoi lavori sui carotenoidi e sulle vitamine

1939

Gerhard Domagk

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta dell’attività antibatterica del prontosil

1939

Adolf Friederich Johann Butenandt

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per i suoi lavori sugli ormoni steroidei del sesso

1943

Henrik Carl Peter Dam

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta della vitamina K

1943

Edward Adelbert Doisy

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta della natura chimica della vitamina K

1944

Joseph Erlanger

Herbert Spencer Gasser

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti le funzioni delle fibre nervose

1945

Sir Alexander Fleming

Ernst Boris Chain

Sir Howard Walter Florey

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la scoperta della penicillina e del suo valore terapeutico

1946

Hermann Joseph Muller

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta delle mutazioni indotte dai raggi X

1946

James Batcheller Sumner

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per la scoperta che gli enzimi possono essere cristallizzati

1946

John Howard Northrop

Wendell Meredith Stanley

 

Ricevono il premio Nobel per la chimica per la preparazione di proteine enzimatiche e virali in forma purificata

1947

Carl Ferdinand Cori

Gerty Theresa, née Radnitz Cori

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la scoperta delle vie metaboliche del glicogeno

1947

Bernardo Alberto Houssay

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta del ruolo degli ormoni dell’ipofisi anteriore nel metabolismo del glucosio

1948

Paul Hermann Müller

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta dell’efficacia del DDT nella lotta contro artropodi e insetti vettori di malattie

1948

Arne Wilhelm Kaurin Tiselius

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per le sue ricerche sull’elettroforesi e la scoperta della natura complessa delle proteine del siero

1949

Walter Rudolf Hess

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti il mesencefalo e le sue funzioni di coordinamento degli organi interni

1949

Antonio Caetano De Abreu Freire Egas Moniz

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti il valore terapeutico della lobotomia in certe psicosi

1950

Edward Calvin Kendall

Tadeus Reichstein

Philip Showalter Hench

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti gli ormoni della corteccia surrenale, la loro struttura e la loro azione biologica

1951

Max Theiler

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti la febbre gialla e il modo di combatterla

1952

Selman Abraham Waksman

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta della streptomicina, il primo antibiotico attivo nei confronti del bacillo tubercolare

1953

Hans Adolf Krebs

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta del ciclo dell’acido citrico

1953

Fritz Albert Lipmann

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta del coenzima-A e della sua importanza nel metabolismo intermedio

1953

Francis Harry Compton Crick

James Dewey Watson

 

Pubblicano su Nature la struttura del DNA

1954

John Franklin Enders

Thomas Huckle Weller

Frederick Chapman Robbins

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la scoperta che il virus della poliomielite può crescere in colture di tessuti

1955

Axel Hugo Theodor Theorell

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti natura e meccanismo d’azione degli enzimi ossidanti

1955

Vincent du Vignaud

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per i suoi studi suin composti organici contenenti zolfo e per la sintesi, per la prima volta, di un ormone polipeptidico

1956

André Frédéric Cournand

Werner Forssmann

Dickinson W. Richards

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti la cateterizzazione cardiaca e gli studi di emodinamica

1956

Joe Hin Tjio

Albert Levan

 

Dimostrano che il corredo cromosomico umano è costituito da 46 cromosomi

1957

Daniel Bovet

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le sue scoperte in campo farmacologico

1957

Lord Alexander R. Todd

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per gli studi sui nucletidi e sui coenzimi nucleotidici

1958

George Wells Beadle

Edward Lawrie Tatum

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la scoperta che i geni agiscono regolando eventi chimici definiti

1958

Joshua Lederberg

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti l’organizzazione del materiale genetico nei batteri e la ricombinazione genica

1958

Frederick Sanger

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per i suoi studi sulla struttura delle proteine, e in particolare dell’insulina

1959

Jerome Lejeune

 

Dimostra che la sindrome di Down è causata dalla presenza di tre cromosomi 21 (in luogo dei due del corredo cromosomico normale)

1959

C. E. Ford

 

Dimostra che la sindrome di Turner è causata dalla assenza di un cromosoma del sesso (cariotipo 45,X in luogo del cariotipo 46,XX della femmina normale e del cariotipo 46,XY del maschio normale)

1959

P. A. Jacobs e J. A. Strong

 

Dimostrano che la sindrome di Klinefelter è causata dalla presenza di un cromosoma X sovrannumerario (cariotipo 47,XXY in luogo del cariotipo 46,XX della femmina normale e del cariotipo 46,XY del maschio normale)

1959

Severo Ochoa

Arthur Kornberg

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti i meccanismi di sintesi del DNA e dell’RNA

1960

P. C. Nowell

D. A. Hungerford

 

Descrivono la presenza del cromosoma Philadelphia nella leucemia mieloide cronica, dimostrando per la prima volta l’associazione tra cromosomi e cancro

1960

Sir Frank Macfarlane Burnet

Peter Brian Medawar

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la scoperta della tolleranza immunologica acquisita

1961

Georg von Békésy

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti i meccanismi fisici di stimolazione all’interno della coclea

1962

Francis Harry Compton Crick

James Dewey Watson

Maurice Hugh Frederick Wilkins

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti la struttura molecolare degli acidi nucleici e il suo significato per il trasferimento dell’informazione nelle cellule

1962

Max Ferdinand Perutz

Sir John Cowdery Kendrew

 

Ricevono il premio Nobel per la chimica per i loro studi sulla struttura tridimensionale delle proteine

1963

Sir John Carew Eccles

Alan Lloyd Hodgkin

Andrew Fielding Huxley

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti i meccanismi ionici coinvolti nei fenomeni di eccitazione e di inibizione della membrana cellulare delle cellule nervose

1964

Konrad Bloch

Feodor Lynen

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti il metabolismo del colesterolo e degli acidi grassi

1965

François Jacob

André Lwoff

Jacques Monod

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti il controllo genetico della produzione di enzimi e di virus

1966

Peyton Rous

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la scoperta dei virus oncogeni

1966

M. W. Steele

W. R. Bragg

 

Dimostrano che le cellule del liquido amniotico possono essere coltivate e utilizzate per lo studio del cariotipo fetale (diagnosi prenatale)

1966

Charles Brenton Huggins

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperte riguardanti il trattamento ormonale del carcinoma della prostata

1967

Ragnar Granit Haldan

Keffer Hartline

George Wald

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti la fisiologia e la biochimica della visione

1968

Robert W. Holley

Har Gobind Khorana

Marshall W. Nirenberg

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti la funzione del codice genetico nella sintesi proteica

1969

Max Delbrück

Alfred D. Hershey

Salvador E. Luria

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti i meccanismi di replicazione e la struttura genetica dei virus

1970

Sir Bernard Katz

Ulf von Euler

Julius Axelrod

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti i neurotrasmettitori

1971

Earl W. Sutherland, Jr.

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti il meccanismo d’azione degli ormoni

1972

Gerald M. Edelman

Rodney R. Porter

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti la struttura chimica degli anticorpi

1972

Christian B. Afinsen

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per gli studi sulla ribonucleasi, e in particolare sulla relazione tra sequenza di amminoacidi e conformazione biologicamente attiva

1972

Stanford Moore

William H. Stein

 

Ricevono il premio Nobel per la chimica per i loro contributi alla comprensione della relazione tra struttura chimica e attività catalitica del sito attivo della ribonucleasi

1973

Karl von Frisch

Konrad Lorenz

Nikolaas Tinbergen

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti l’etologia

1973

S. M. Feinstone

A. Z. Kapikian

L. H. Purcell

 

Dimostrano la presenza del virus dell’epatite A nelle feci durante la fase acuta della malattia

1974

Albert Claude

Christian de Duve

George E. Palade

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti l’organizzazione strutturale e funzionale della cellula

1975

David Baltimore

Renato Dulbecco

Howard Martin Temin

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti l’interazione tra virus tumorali e genoma

1976

Baruch S. Blumberg

D. Carleton Gajdusek

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti nuovi meccanismi per l’origine e la diffusione delle malattie infettive

1976

 

 

La prima diagnosi prenatale mediante tecnica di biologia molecolare viene messa a punto per l’a0-talassemia

1977

Roger Guillemin

Andrew V. Schally

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti la produzione di ormoni peptidici nel cervello

1977

Rosalyn Yalow

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per lo sviluppo dei test radioimunologici degli ormoni peptidici

1978

Werner Arber

Daniel Nathans

Hamilton O. Smith

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la scoperta degli enzimi di restrizione e la loro applicazione a problemi di genetica molecolare

1979

Allan M. Cormack

Godfrey N. Hounsfield

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per lo sviluppo della tomografia assiale computerizzata (TAC)

1980

Baruj Benacerraf

Jean Dausset

George D. Snell

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti le strutture geneticamente determinate alla superficie delle cellule che regolano le reazioni immunitarie

1980

Paul Berg

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per i suoi studi sulla biochimica degli acidi nucleici

1980

Walter Gilbert

Frederick Sanger

 

Ricevono il premio Nobel per la chimica per i loro contributi alla determinazione della sequenza della basi negli acidi nucleici

1981

Roger W. Sperry

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per le scoperte riguardanti la specializzazione funzionale degli emisferi cerebrali

1981

David Hubel

Torsten N. Wiesel

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti il processo delle informazioni nel sistema visivo

1982

Sune K. Bergström

Bengt I. Samuelsson

John R. Vane

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti le prostaglandine e le sostanze biologicamente attive ad esse correlate

1982

Sir Aaron Klug

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per lo sviluppo della microscopia elettronica cristallografica e per la scoperta della struttura dei complessi acido nucleico-proteine

1983

Barbara McClintock

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta degli elementi genetici mobili

1984

Niels K. Jerne

Georges J.F. Köhler

César Milstein

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti la specificità dello sviluppo e del controllo del sistema immunitario e per la scoperta del principio di produzione degli anticorpi monoclonali

1985

Michael S. Brown

Joseph L. Goldstein

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti la regolazione del metabolismo del colesterolo

1985

R. K. Saiki

S. Scharf

F. Faloona

K. B. Mullis

G. T. Horn

H. A. Erlich

N. Arnheim

 

Mettono a punto la reazione polimerasica a catena (PCR) che rivoluziona la biologia molecolare e la diagnostica

1986

Stanley Cohen

Rita Levi-Montalcini

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la scoperta dei fattori di crescita

1986

 

 

Viene reso disponibile su larga scala un vaccino anti-epatite B prodotto mediante la tecnica del DNA ricombinante

1987

Susumu Tonegawa

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta del principio genetico alla base della diversificazione degli anticorpi

1988

Sir James W. Black

Gertrude B. Elion

George H. Hitchings

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la loro scoperta di importanti principi per il trattamento farmacologico

1988

Johann Deisenhofer

Robert Huber

Hartmut Michel

 

Ricevono il premio Nobel per la chimica per la determinazione della struttura tridimensionale di un centro di reazione fotosintetico

1989

J. Michael Bishop

Harold E. Varmus

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la loro scoperta dell’origine cellulare degli oncogeni retrovirali

1989

Sidney Altman

Thomas R. Cech

 

Ricevono il premio Nobel per la chimica per la scoperta della proprietà catalitiche dell’RNA

1990

Joseph E. Murray

E. Donnall Thomas

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti il trapianto di organi e di cellule nel trattamento delle malattie

1991

Erwin Neher

Bert Sakmann

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti la funzione dei canali ionici nelle cellule

1991

Richard R. Ernst

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per lo sviluppo della spettroscopia a risonanza magnetica (NMR) ad alta risoluzione

1992

Edmond H. Fischer

Edwin G. Krebs

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti la fosforilazione reversibile delle proteine come meccanismo di regolazione

1993

Richard J. Roberts

Phillip A. Sharp

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per lo loro scoperta dei geni splittati

1993

Kary B. Mullis

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per l’invenzione della reazione polimerasica a catena (PCR)

1993

Michael Smith

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per i sui studi sulla mutagenesi

1994

Alfred G. Gilman

Martin Rodbell

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la scoperta delle proteine-G e del ruolo che hanno nella trasduzione del segnale nelle cellule

1995

Edward B. Lewis

Christiane Nüsslein-Volhard

Eric F. Wieschaus

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti il controllo genetico delle fasi precoci dello sviluppo embrionale

1996

Peter C. Doherty

Rolf M. Zinkernagel

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per le loro scoperte riguardanti la specificità dell’immunità cellulo-mediata

1997

Stanley B. Prusiner

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta dei prioni

1997

Paul D. Boyer

John F. Walker

 

Ricevono il premio Nobel per la chimica per avere chiarito il meccanismo enzimatico soggiacente alla sintesi dall’ATP

1997

Jens J. Skou

 

Riceve il premio Nobel per la chimica per la prima scoperta di un enzima trasportatore di ioni, la Na+/K+ ATPasi.

1998

Robert F. Furchgott

Louis J. Ignarro

Ferid Murad

 

Ricevono il premio Nobel per la medicina per la scoperta che l’ossido di azoto (NO) è una messaggero nel sistema cardiovascolare

1999

Günter Blobel

 

Riceve il premio Nobel per la medicina per la scoperta che le proteine possiedono segnali intrinseci che ne governano il trasporto e la localizzazione nella cellula

 

CRONOLOGIA MEDICAultima modifica: 2009-08-22T11:29:00+02:00da weefvvgbggf
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “CRONOLOGIA MEDICA

  1. Ti ringrazio per complimenti
    Utile perché scritto da un laringectomizzato che era pieno ed ancora oggi di domande sulla sua situazione presente e futura e le risposte che trova li mette in rete per altri come lui,per i parenti dei malati per capire il malato.
    Il male lo abbiamo sconfitto,ora dobbiamo sconfiggere l’indifferenza e l’ignoranza in materia delle persone che ci circondano.
    Saluti Giovanni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.