Vivere senza laringe

In genere nessuno pensa a quel
piccolo organo situato nella nostra
gola, la laringe, chiedendosi se sia
importante. Ma ecco che improv-
visamente assume un significato
molto particolare perché la sua la-
ringe, o quella di una persona a lei
vicina, è stata colpita da una grave
malattia. Sorgono allora tante do-
mande, affiorano mille dubbi che
non le lasciano più pace.
Il presente opuscolo le spiegherà
cosa significa l’asportazione della
laringe, intervento che si rende in
genere necessario a causa di un
tumore.* Da un lato l’operazione
salva la vita, ma essa ha anche
gravi conseguenze.
La laringe ha un ruolo chiave per
l’assunzione del cibo e le vie respi-
ratorie. Inoltre è la sede delle cor-
de vocali ed è perciò un organo
indispensabile per il linguaggio e
il timbro di voce. In caso di aspor-
tazione della laringe, queste im-
portanti funzioni dovranno essere
assicurate in altro modo.
Ma potranno davvero essere ri-
pristinate? In un primo momento
avrà dei dubbi, ma con il tempo e
l’esercizio riuscirà di nuovo a par-
lare e a farsi intendere, anche se
non proprio come prima. Oggi si
può ricorrere a varie tecniche per
riapprendere a parlare.
Inizialmente non troverà forse le
energie per applicarsi. Non deve
scoraggiarsi. Avrà l’occasione di
incontrare delle persone che hanno
subìto lo stesso intervento e che
hanno ripreso la loro vita normale.
Dovrà naturalmente cambiare al-
cune abitudini. Ma nell’affrontare
questa prova non sarà sola(o):
già questo opuscolo può esserle
di aiuto. Poi potrà contare soprat-
tutto sull’équipe curante e l’Unio-
ne  dei laringectomizzati,
i cui membri faranno di tutto per
aiutarla a superare eventuali diffi-
coltà. Troverà in appendice l’elen-
co dei servizi da contattare e altri
indirizzi utili.
È importante opporsi fin dall’inizio
al rischio dell’isolamento. Deve dir-
si: «No, non voglio rassegnarmi!»
Vedrà che i familiari, gli amici e i
colleghi le verranno incontro e la
sosterranno. Più aperto sarà il suo
atteggiamento e più chiaramente
saprà esprimere i suoi bisogni, più
facile sarà la comunicazione con il
suo entourage. Cerchi di coltivare
gli interessi di prima e non esiti a
ricorrere ai servizi oggi disponibili
di consulenza e sostegno.

Vivere senza laringeultima modifica: 2009-04-10T09:19:00+02:00da weefvvgbggf
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.