3 pensieri su “Tornare a parlare è possibile

  1. Da noi i volontari sono i maestri educatori che sono operati come noi che insegnano a aprlare con l’esofago essendo loro stessi un esempio vivente che si può parlare anche senza corde vocali.Se vuoi fare volontariato c’è l’AVO AssociazioneVolontari Ospedalieri.

  2. Vorrei far presente a Trecate1 che per poter aiutare l’AILAR come Volontario NON è necessario essere Rieducatori (in quanto per poter essere Rieducatori bisogna prima aver subito un intervento di Laringectomia totale, quindi aver imparato di nuovo a parlare ecc. ecc.). Presso le nostre Sezioni ci sono persone che “operano” Volontariamente senza essere “operati” e/o Rieducatori. Ognuno può dare (non solo dal punto di vista materiale) quello che può. Dalla semplice iscrizione all’Associazione come “simpatizzante” all’aiuto fattivo nello svolgimento dei compiti impliciti dell’Associazione stessa he può variare dal “consiglio” professionale se il volontario è un professionista (tipo un Commercialista) all’aiuto vero e proprio come (per assurdo) il cambiare una lampadina in una nostra scuola se il volontario è un elettricista o collaborare nell’organizzare uno o più momenti ricreativi come è di nostra abitudine organizzare per i nostri Associati Operati.
    Per ulteriori/eventuali chiarimenti, si lasci un messaggio. Un ringraziamento per l’interessamento da Massimo –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.