4 novembre: all’Altare della Patria e in 28 città italiane le celebrazioni per la “Giornata delle Forze armate”

L’Italia oggi celebra il 4 novembre: “Giorno dell’Unità Nazionale” e “Giornata delle Forze Armate”. Tante le iniziative organizzate dal Ministero della Difesa per l’occasione, tra le quali mostre storiche, esibizioni, concerti di fanfare e bande delle Forze armate. Circa 3 mila militari di tutte le Forze armate e della Guardia di Finanza all’Altare della Patria per la cerimonia con il Presidente della Repubblica e il Ministro della Difesa

 

Anche quest’anno la Difesa celebra la ricorrenza del 4 novembre per ricordare il “Giorno dell’Unità Nazionale” e “Giornata delle Forze armate”.

Per l’occasione tutti i Palazzi del Dicastero, delle Forze armate e dei Comandi Generali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, nonché degli Enti e delle Società già interessate per la celebrazione del 2 giugno, Festa della Repubblica, sono stati coperti dal Tricolore. Su Palazzo Venezia esposti il Tricolore e gli stemmi araldici delle Forze Armate, della Guardia di Finanza mentre sul palazzo delle Assicurazioni Generali, sempre a Piazza Venezia, sono stati esposti due vessilli tricolore.

Cuore della cerimonia, la deposizione di una corona d’alloro al Sacello del Milite Ignoto all’Altare della Patria da parte del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, accompagnato dal Presidente del Consiglio, dal Ministro Roberta Pinotti, dalle più alte cariche dello Stato e dal Capo di Stato Maggiore della Difesa Gen. Claudio Graziano.

Un momento solenne che sarà caratterizzato da numerosi elementi di novità rispetto agli anni precedenti. Agli uomini e alle donne in uniforme che punteggiano il percorso dal Quirinale all’Altare della Patria, in Piazza Venezia si sono aggiunti circa 3000 militari di tutte le Forze armate e della Guardia di Finanza, con Banda interforze, alla presenza delle rispettive Bandiere di Guerra/d’Arma. Presenti anche reparti a cavallo e una nutrita rappresentanza di allievi delle varie accademie e scuole militari in cima alla Scalea dell’Altare della Patria.

Durante l’evento, anche il tradizionale passaggio delle Frecce Tricolori che coloreranno di verde, bianco e rosso i cieli di Roma.

In Piazza Venezia il Presidente Mattarella conferirà inoltre l’Ordine Militare D’Italia (OMI) alle bandiere del 6° Reggimento Bersaglieri  e del 7° Reggimento Aviazione dell’Esercito “Vega”.

Agli eventi che caratterizzeranno il 4 novembre a Roma se ne aggiungono tanti altri in tutto il Paese.

Dalla deposizione di una corona al Sacrario di Redipuglia ed al Sacrario dei Caduti d’Oltremare di Bari da parte dei presidenti di Senato e Camera in rappresentanza del Presidente della Repubblica, all’esibizione di Bande e Fanfare di Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza.

In 28 città italiane oggi si terranno cerimonie militari e iniziative quali “Caserme Aperte” e “Caserme in Piazza” con il coinvolgimento delle amministrazioni comunali. Coinvolte anche le scuola con la  consegna di una bandiera ad un istituto scolastico, possibilmente intitolato ad un caduto, in ognuna delle città, da parte di rappresentativa militare.

Vai all’area dedicata

Prima di morire lascia regali a figlia

Treviso: Elisa muore a 40 anni e lascia 18 anni di regali alla figlia

Elisa Girotto, di Spresiano, malata di tumore, ha deciso di lasciare alla sua bambina Anna un regalo per ogni Natale e ogni compleanno fino alla maggiore età

di Annalisa Grandi

Elisa il giorno del suo matrimonio<img alt=”Elisa il giorno del suo matrimonio” title=”Elisa il giorno del suo matrimonio” src=”//images2.corriereobjects.it/methode_image/2017/09/29/Interni/Foto%20Interni%20-%20Trattate/20770512_10214005432319288_5074327883621759554_n-kh4H-U433708679158137CH-593×443@Corriere-Web-Sezioni.jpg?v=20170929103510″/>Elisa il giorno del suo matrimonio

Settimana del tumore al collo e alla testa

 

La campagna Make Sense festeggia il suo 5° anniversario in Europa

 CHIMICA E FARMACIA
BRUXELLES, September 18, 2017 /PRNewswire/ —

Oggi, la European Head and Neck Society (EHNS) è lieta di annunciare la 5a settimana annuale di sensibilizzazione sui tumori della testa e del collo nell’ambito della campagna Make Sense. Le attività previste in tutta Europa hanno lo scopo di accrescere la conoscenza in materia di tumori della testa e del collo, inculcare l’idea dell’importanza di una diagnosi precoce e affrontare le esigenze ancora senza risposta di chi sopravvive al cancro.

(Logo: http://mma.prnewswire.com/media/556936/EHNS_Logo.jpg )

(Logo: http://mma.prnewswire.com/media/556937/Make_Sense_Campaign_Logo.jpg )

I tumori della testa e del collo possono essere debilitanti e la loro natura aggressiva può colpire fino a otto punti della testa e del collo. Si tratta del 7° tipo di cancro in Europa in termini di diffusione, con oltre 150.000 nuovi pazienti diagnosticati ogni anno. Gli uomini hanno una probabilità da due a tre volte maggiore di sviluppare un tumore della testa e del collo, sebbene l’incidenza nelle donne sia in crescita. Riuscire a individuare i primi segni e sintomi è essenziale per la sopravvivenza, in quanto l’80-90% dei pazienti affetti da tumori della testa e del collo sopravvive quando la diagnosi e le cure avvengono nei primi stadi della malattia. La sensibilizzazione del pubblico rimane limitata riguardo a questo tema, nonostante il considerevole aumento delle persone sopravvissute in seguito a trattamenti precoci. Tuttavia gli esiti complessivi sui pazienti non sono ancora migliorati e di conseguenza sono necessari maggiori sforzi a questo fine.

“Il tumore della testa e del collo è una patologia complessa, e attraverso la campagna Make Sense possiamo unire e incoraggiare la comunità che opera nel campo dei tumori della testa e del collo a proseguire il proprio lavoro per ottenere migliori esiti per i pazienti”, ha dichiarato il Professor Rene Leemans, Presidente dell’EHNS e Professore e Primario di Otorinolaringoiatria e Chirurgia cervico-facciale al VU University Medical Centre di Amsterdam. “Sappiamo che i nuovi farmaci offrono grandi speranze in termini di cure, tuttavia dobbiamo ricordare che il sostegno ai pazienti che sopravvivono a questo tumore aggressivo richiede un approccio determinato, a lungo termine e multidisciplinare.”

Questa settimana sono state organizzate attività in tutta Europa, che si concentrano sulla diffusione di informazioni attendibili e aggiornate sui tumori della testa e del collo per contribuire a diagnosi e trattamenti ottimali, così come alla cura dei sopravvissuti.Per ulteriori informazioni sulla attività in programma, visitare il sito: http://www.makesensecampaign.eu e cliccare sulla mappa interattiva degli eventi.

Risultati della campagna La campagna è orgogliosa di essere arrivata alla sua quinta edizione in Europa. Nell’intero continente vi sono squadre che attraverso varie attività localizzate lavorano incessantemente per sensibilizzare, fornire informazioni e materiali utili e tempestivi a coloro che ne hanno più bisogno.

“Siamo estremamente orgogliosi dei risultati conseguiti dalla campagna negli ultimi quattro anni, tra cui i controlli su oltre 35.000 persone presso 592 cliniche aperte al pubblico in tutta Europa, e la realizzazione di tre incontri strategici con il Parlamento europeo, oltre a moltissime altre attività”, racconta il Dott. Sat Parmar, Consultant del reparto Maxillofacial/Head and Neck del Queen Elizabeth Hospital di Birmingham, Regno Unito. “I nostri partenariati in Europa sono la vera base del nostro successo e vedere i nostri collaboratori così motivati ed entusiasti è per noi grande fonte di ispirazione. Senza di loro non potremmo raggiungere così tante persone. Siamo pronti a rendere il nostro quinto anno ancora migliore, con risultati mai visti prima.”

Campagna Make Sense La campagna Make Sense, condotta dalla European Head and Neck Society (EHNS), si propone di aumentare la consapevolezza in materia di tumori della testa e del collo e in ultima analisi di migliorare gli esiti dei trattamenti per i pazienti affetti da questa malattia. A tal fine utilizza i seguenti strumenti:

Le attività di quest’anno prevedono un evento presso il Parlamento europeo, una sessione presso il 4° Congresso europeo di otorinolaringoiatria e chirurgia cervico-facciale, per riunire le parti interessate e trattare dello stato dei tumori della testa e del collo in Europa. Per maggiori informazioni sui nostri eventi e attività, visitare: http://www.makesensecampaign.eu .

La campagna Make Sense è supportata da Merck, Boehringer Ingelheim, Norgine e Bristol-Myers Squibb.

EHNS    La European Head and Neck Society (EHNS) è un’associazione internazionale no-profit con sede in Belgio. L’EHNS è formata da individui, da aziende nazionali e multinazionali e da gruppi di studio associati orientati alla ricerca, alla formazione e al trattamento dei tumori della testa e del collo in tutta Europa. Accogliamo anche individui provenienti dal resto del mondo che presentano domanda di adesione. L’intento dell’EHNS è promuovere lo scambio di conoscenze su tutti gli aspetti delle patologie neoplastiche della testa e del collo e promuovere i massimi standard di ricerca, istruzione e formazione, prevenzione della malattia e assistenza dei pazienti. Per maggiori informazioni sulla Società, visitare il sito: http://www.ehns.org.

I tumori della testa e del collo    Con “tumori della testa e del collo” si intende qualsiasi tumore evidenziato nella regione della testa o del collo, incluso l’interno della bocca e la lingua (“cavità orale”), la gola (“faringe)” e la laringe a esclusione di occhi, encefalo, orecchie o esofago. Di solito questo tipo di carcinoma inizia nelle cellule squamose che rivestono le superfici mucose umide all’interno della testa e del collo, ad esempio l’interno della bocca, del naso e della gola.

fonte

http://www.adnkronos.com/immediapress/pr-newswire/2017/09/18/campagna-make-sense-festeggia-suo-anniversario-europa_9TErcYdiM8mxTeaAyCKNQP.html